3291 Letture
Windows 10 si arricchisce della protezione contro i software potenzialmente indesiderati

Windows 10 si arricchisce della protezione contro i software potenzialmente indesiderati

Conosciuti come PUP o PUA, si tratta di oggetti che sono spesso presenti nei programmi scaricati dalla rete Internet. L'interfaccia di Windows 10 ne abiliterà di default il rilevamento.

Tanti programmi che si scaricano dalla rete sono spessi farciti di componenti superflui, indesiderati e talvolta lesivi della propria privacy (perché utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni sulle abitudini di navigazione degli utenti).
Si tratta dei cosiddetti PUP (Potentially Unwanted Programs) o PUA (Potentially Unwanted Applications).

A suo tempo avevamo spiegato come Windows Defender integri una funzionalità "nascosta" per rilevare e bloccare tali componenti software: Programmi inutili o dannosi: come attivare la protezione segreta di Windows 10.

La novità, appena confermata da Microsoft, è che Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020 (versione 2004) attiverà in automatico la protezione nei confronti degli oggetti potenzialmente indesiderati e ne permetterà la gestione dalla schermata Sicurezza di Windows cliccando su Controllo delle app e del browser nella colonna di sinistra.


Windows 10 si arricchisce della protezione contro i software potenzialmente indesiderati

La prima opzione funziona solo con il nuovo browser Edge e permette di bloccare immediatamente il download di file contenenti PUP. Si tratta dello strumento recentemente aggiunto nelle più recenti versioni del browser Microsoft e presentato nell'articolo Edge Chromium in versione stabile: le principali novità (vedere il paragrafo Blocco per il download di programmi potenzialmente dannosi).

La seconda opzione, invece, è quella che si interfaccia con Windows Defender e che permette di bloccare l'installazione e l'utilizzo di file contenenti PUP che fossero già stati precedentemente scaricati.
Anziché usare un apposito comando PowerShell o agire sulla configurazione del registro di sistema, gli utenti di Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020 troveranno le difese anti-PUP nell'interfaccia del sistema operativo.

Windows 10 si arricchisce della protezione contro i software potenzialmente indesiderati