30954 Letture

Avast 7: sotto la lente le principali funzionalità del software antimalware

Sono molte le novità che la settima versione di Avast, noto antivirus sviluppato dall'omonima società con sede principale nella Repubblica Ceca, porta con sé. Una buona fetta delle innovazioni introdotte va a vantaggio anche degli utenti che preferiscono scegliere la versione gratuita del software, non soltanto i pacchetti a pagamento Pro Antivirus ed Internet Security.
Il lavoro dei programmatori di Avast si è concentrato su diversi fronti: da un lato, è stata ulteriormente migliorata l'interfaccia grafica che si mostra ancora più accattivante, ben organizzata e semplice da usare; dall'altro, si sono ottimizzate le funzionalità di protezione del prodotto oltre che il meccanismo di aggiornamento. Avast 7 sembra guardare ancor più all'approccio cloud: sebbene il software faccia ancora ampiamente affidamento sui database delle firme virali, molte informazioni accessorie per il riconoscimento tempestivo delle minacce arriva dalla "nuvola", ossia dai server della società produttrice. L'accento è stato posto sui meccanismi per la valutazione della reputazione dei siti web ma anche dei singoli file prelevati dalla Rete. Aggiunta anche un'"inedita" funzionalità per offrire assistenza remota a colleghi, amici e conoscenti.

Per impostazione predefinita, Avast 7 propone l'installazione del browser Google Chrome insieme con il pacchetto antivirus. Qualora non si fosse interessati ad installare sul sistema tale prodotto, basterà disattivare la casella Sì, installa anche Google Chrome internet browser. Cliccando sul link Installazione personalizzata, poi, si potrà scegliere la cartella nella quale Avast 7 dovrà essere collocato ed i componenti da attivare.

Ecco l'elenco delle funzionalità e dei componenti che vengono abilitati sul sistema optando per l'installazione "Tipica":

Premendo il pulsante Avanti, la procedura di setup provvederà a generare un punto di ripristino del sistema, a caricare tutti i file necessari per il funzionamento del programma e ad effettuare una scansione veloce.
Alla comparsa della schermata seguente, Avast 7 riprodurrà due file audio dando il benvenuto all'utente ed informandolo sull'avvenuto scaricamento dei database delle firme aggiornati:

L'icona di Avast, a segnalare che l'antivirus è in esecuzione in background, apparirà nell'area della traybar di Windows, in basso a destra. Su Windows 7 potrebbe essere necessario fare clic sulla freccia esposta nella traybar, sul link Personalizza, quindi selezionare la voce Mostra icona e notifiche dal menù a tendina posto in corrispondenza di Avast! Antivirus.

Avast 7 si è rivelato piuttosto parsimonioso nell'utilizzo delle risorse macchina: sono solamente due i processi che vengono caricati e, complessivamente, il quantativo di memoria RAM occupato è piuttosto modesto.

L'occupazione in termini di memoria del processo Avastsvc.exe varia in funzione del numero di applicazioni via a via eseguite, dei documenti aperti, delle schede aperte all'interno del browser. Si tratta di un servizio di sistema che viene automaticamente caricato all'avvio di Windows e che è immediato rilevare nella finestra services.msc:

Facendo clic con il tasto destro del mouse sull'icona di Avast nella traybar, è possibile accedere rapidamente ad alcune funzionalità dell'antivirus:

La prima voce in elenco permetterà di accedere al pannello di amministrazione di Avast mentre Controllo protezioni di Avast permetterà di disattivare le protezioni del software per un certo periodo di tempo. Quest'operazione è ovviamente sconsigliata ma potrebbe essere utile per effettuare operazioni con le quali l'antivirus potrebbe interferire negativamente (ad esempio, la scansione del sistema con alcuni tool sviluppati da terze parti).
Molto utile il comando Modalità silenziosa/gioco che permette di fare in modo che Avast non visualizzi più alcun genere di avviso. Si tratta di un'opzione particolarmente utile soprattutto per i videogiocatori che possono evitare la comparsa delle finestre di Avast proprio nel bel mezzo di una partita.
Accedendo alla sezione Aggiornamenti, è possibile forzare l'aggiornamento delle definizioni antivirus oppure dei file che compongono l'applicazione.
Si rivela utile anche il comando Mostra l'ultimo pop-up che permette di richiedere ad Avast di visualizzare nuovamente l'ultimo messaggio precedentemente esposto. E' possibile usare questa funzionalità, ad esempio, qualora non si fosse posta la dovuta attenzione su un avviso importante o lo si fosse chiuso per errore. Per impostazione predefinita, comunque, Avast non mostra alcun messaggio ogniqualvolta dovesse rilevare una qualunque applicazione in esecuzione a schermo intero.


  1. Avatar
    marko68
    27/02/2012 11:38:17
    Il "FileRep" a mio avviso ha ancora bisogno di essere testato ogni singolo programma che viene aperto , avast lo apre nella sandbox qui gia' si perde tempo per il controllo poi lo chiude dicendo che il programma e' sconosciuto e di aprirlo in modalita' protetta , questo succede anche con programmi molto conosciuti cito ad esempio (FastStone Image Viewer)
Avast 7: sotto la lente le principali funzionalità del software antimalware - IlSoftware.it