5329 Letture

BlackBerry: nonostante il momento difficile "siamo in salute"

L'azienda è in salute ed è tutt'altro che allo sbando. BlackBerry ha voluto tranquillizzare i suoi utenti con una lettera aperta inviata ai principali organi d'informazione. "Vogliamo ribadire che i nostri clienti possono continuare a contare su di noi", si legge nella nota, "siamo sempre qui. Abbiamo sufficiente liquidità e non abbiamo debiti. Stiamo riorganizzandoci per ridurre i costi societari - ed è questa una fase di transizione piuttosto delicata - ma, grazie a questo passaggio, diverremo presto più forti dal punto di vista finanziario".

La lettera ai clienti BlackBerry arriva in un momento di grande incertezza per l'azienda. Le vendite della nuova linea di smartphone basati sul sistema operativo BlackBerry 10 non hanno evidenziato un'accoglienza calorosa da parte del pubblico e non hanno ridato vigore alla società che, anzi, lascerà probabilmente sul campo un terzo della sua quota di mercato a livello globale.


Nelle scorse settimane si è parlato di una possibile acquisizione di BlackBerry da parte di un consorzio guidato dai suoi principali investitori (BlackBerry passa di mano, forse acquisita da Fairfax) e di un interesse da parte di Cisco, Google e SAP (BlackBerry: Cisco, Google e SAP tra i possibili acquirenti).
Ancor più di recente i cofondatori di RIM (Research In Motion, diventata poi BlackBerry), Mike Lazaridis e Douglas Fregin, hanno manifestato l'intenzione di riacquistare l'azienda.

BlackBerry sta lavorando pesantemente anche su applicazioni e servizi destinati alle piattaforme mobili concorrenti senza però abbandonare il profilo "professionale" che ha sempre contraddistinto la società canadese. Il CEO Frank Boulben, ad esempio, ha dichiarato che già 6 milioni di utenti di Android ed Apple iOS si sarebbero registrati per richiedere BlackBerry Messenger (BBM), applicazione per la messaggistica istantanea che andrà a rivaleggiare direttamente con altri nomi del settore.

BlackBerry: nonostante il momento difficile