27189 Letture

Come scaricare programmi gratuiti senza virus e malware

Certi siti web, alcuni dei quali molto famosi, stanno giocando sporco. Alcuni lo fanno da molto tempo, altri, invece, si sono aggiunti più di recente.
Nel proporre il download di programmi gratuiti, questi siti offrono agli utenti procedure d'installazione che integrano componenti aggiuntivi del tutto superflui, spesso al limite dello spyware. In altre parole, non viene proposto il file d'installazione ufficiale del programma richiesto dall'utente ma viene invece offerto il download di un installer proprietario.
Tale programma aggiuntivo, una volta scaricato ed eseguito sul sistema dell'utente, prova a caricare componenti generalmente inutili e talvolta addirittura pericolosi.

I siti web che propongono agli utenti downloader proprietari (che installano componenti superflui e, talvolta, dannosi) anziché i file d'installazione originali dei vari programmi gratuiti (generalmente applicazioni freeware oppure software liberi) hanno ovviamente un tornaconto economico. A seconda degli accordi stretti con i vari fornitori, ai siti web che propongono il download di software sviluppati da terze parti mediante l'impiego di downloader contenenti adware vengono riconosciute delle revenues.


Iniziamo subito col sottolineare che i responsabili de IlSoftware.it sono fermamente contrari a simili pratiche. Tutti i download proposti su IlSoftware.it fanno riferimento ai file originali, sviluppati dai rispettivi produttori. NON SI SONO MAI AGGIUNTI E MAI SI AGGIUNGERANNO DOWNLOADER, ADWARE O COMPONENTI ADDIZIONALI.
Crediamo che il successo e la soddisfazione economica passino in primis dal rispetto per gli utenti ed i lettori.


Riconoscere i file sospetti ed evitare l'installazione di toolbar, adware, spyware e componenti inutili

Una delle prime regole per scaricare programmi gratuiti senza virus e malware consiste nel verificare attentamente ciò che si è prelevato prima di eseguirlo sul sistema. Nel caso degli adware e dei PUPs (Potentially Unwanted Programs), infatti, buona parte dei software antivirus ed antimalware spesso “non proferisce parola” non mettendo in guardia l'utente.

Quando, improvvisamente, durante la navigazione online si aprono pagine pubblicitarie o vengono visualizzati messaggi anomali, è altamente probabile che sul proprio sistema siano stati installati componenti superflui, talvolta caratterizzati da un comportamento simile a quello degli spyware. Motore di ricerca di default ed home page del browser cambiati sono un altro evidente sintomo delle modifiche apportate dal software indesiderato.

Negli articoli seguenti, che vi invitiamo a consultare, abbiamo spiegato come riconoscere ed eliminare le toolbar (barre degli strumenti) ed i componenti superflui che appesantiscono il sistema e che spesso rappresentano una minaccia per la stessa privacy dell'utente:

- Computer lento in seguito a virus e malware. Come scoprirlo e come risolvere
- Come pulire il PC lento con gli strumenti migliori

Posto che gran parte dei componenti dannosi generalmente arriva dopo l'esecuzione dei downloader/installer adware proposti da siti spesso anche molto famosi, vediamo come sia possibile difendersi ed evitare di causare problemi al sistema in uso.

1) Scaricare da IlSoftware.it o dai siti ufficiali dei produttori. È sicuramente il consiglio più ovvio. Su IlSoftware.it sono pubblicati solo riferimenti ai file ufficiali, immessi in Rete dai rispettivi sviluppatori. La redazione de IlSoftware.it non aggiunge componenti superflui e si limita a proporre sempre e comunque solo i file originali.
In alternativa, il miglior suggerimento è quello di scaricare i programmi dai siti ufficiali dei produttori, senza passare per altre pagine web.

2) Controllare il nome del file che si è scaricato. Se il file che si è scaricato contiene il nome del sito web e/o prefissi aggiuntivi “sospetti” come Downloader o dlm, evitatene l'esecuzione sul vostro sistema.

3) Effettuare un'analisi con VirusTotal. I vari motori antivirus/antimalware utilizzati da VirusTotal riescono generalmente a scovare la presenza di installer aggiuntivi o di componenti adware nei file scaricati.
Prima di eseguire qualsiasi file, quindi, è bene effettuare sempre una scansione su VirusTotal.

Come spiegato nell'articolo Impedire l'installazione di toolbar e programmi indesiderati, che vi invitiamo ad esaminare, ci sono tutta una serie di strategie che permettono di difendersi da programmi dannosi.
Alcuni sviluppatori, infatti, integrano componenti superflui, sicuramente da evitare, direttamente nelle procedure d'installazione dei loro programmi.
In questo caso le linee guida da seguire sono essenzialmente tre:

- esaminare il contratto di licenza d'uso in modo da rilevare riferimenti circa l'installazione di componenti dannosi
- effettuare sempre un'installazione “Personalizzata” o “Custom” dei software. In questo modo si eviterà il caricamento automatico di elementi superflui o pericolosi
- evitare di cliccare sempre sul pulsante Avanti o Next senza esaminare che cosa verrà installato sul sistema

Spesso, come spiegato nell'articolo Impedire l'installazione di toolbar e programmi indesiderati, è possibile aprire il file d'installazione (indipendentemente dall'estensione .exe) con un programma come 7-Zip. Estraendo dall'archivio compresso solo i file strettamente necessari per il funzionamento del programma (evitando quindi gli adware) si potrà evitare l'installazione dei componenti dannosi.


Infine, l'utilizzo di un programma come Unchecky aiuta i più distratti a rendersi conto di quando viene proposta l'installazione di un componente adware o, peggio, potenzialmente nocivo.

Bloccare il download degli installer adware

Ben lungi dall'essere considerabile come una “soluzione definitiva”, un'ottima soluzione per prevenire il download di componenti dannosi consiste nell'utilizzare Anti Adware, noto anche con l'appellativo di Adware Atomizer.

Si tratta di un eccellente e compatto script che si occupa di bloccare il download di componenti dannosi e consente quindi di scaricare programmi gratuiti senza virus e malware.

Anti Adware riconosce quei siti web che non presentano i file ufficiali ma che spesso propongono installer proprietari (i quali, a loro volta, vengono sfruttati per caricare sui sistemi degli utenti software superflui).
La lista completa dei siti web sui quali veglia Anti Adware è consultabile cliccando qui.

Per installare ed utilizzare lo script Anti Adware (incompatibile con Internet Explorer), è necessario installare una delle seguenti estensioni, a seconda del browser preferito:

- Firefox: Greasemonkey
- Chrome: Tampermonkey
- Opera: Violentmonkey
- Safari: Ninjakit


Una volta scaricata l'estensione corretta, si potrà scaricare ed installare lo script Anti Adware.

Come spiegato in questa pagina, lo script provvederà a proporre non più il downloader contenente adware o facente da ponte per lo scaricamento di componenti inutili ma, direttamente, il file ufficiale originale.

È comunque bene non considerare mai soluzioni come Anti Adware e Unchecky (presentato in precedenza) come strumenti per l'azzeramento di tutti i rischi. Attenzione e cautela sono sempre le ricette migliori per evitare problemi.


  1. Avatar
    Francesco821
    19/08/2015 11:24:37
    Articolo molto utile, grazie
  2. Avatar
    gx_elect
    14/01/2015 21:07:56
    E' pur vero che siti molto conosciuti presentano pagine web con programmi di installazione e di aggiornamento di noti software di uso comune, ma i più corretti, indicano chiaramente cosa propongono nell'installazione, proponendo all'utente una esplicita richiesta di accettazione, che ovviamente deve essere attentamente valutata. I riferimenti nell'articolo del redattore, specifica le installazioni o gli aggiornamenti "silent" nei quali è incluso senza nessuna conferma all'ignaro utente, di ulteriori software che possono essere dannosi alla privacy o addirittura alla macchina in cui avviene l'installazione. Fabio S.
  3. Avatar
    Ospite
    13/01/2015 18:53:29
    Molti programmi come Ccleaner dutrante l'installaizone pretendono di installare anche Google Chrome.
  4. Avatar
    Fabri99
    11/01/2015 07:43:57
    Facciamo pure qualche nome: ADOBE, quando installi Flash dal sito originale, propone l'installazione di default di McAfee...
Come scaricare programmi gratuiti senza virus e malware - IlSoftware.it