11419 Letture
Computer lento all'avvio, come scoprire la causa

Computer lento all'avvio, come scoprire la causa

Se il PC è lento ad avviarsi il problema può dipendere, verosimilmente, dai programmi configurati per avviarsi in automatico. Ecco come risolvere il problema.

Non c'è cosa più frustrante di dover attendere un bel po’ di tempo prima di avere la possibilità di effettuare il login in Windows e di vedere comparire il desktop.
Un PC lento all'avvio generalmente è dovuto alla presenza di applicazioni che impattano negativamente sulla fase di boot rallentandola in maniera significativa.

Per ridurre il tempo di avvio del sistema operativo, è possibile sfruttare diverse metodologie ma per una sicura risoluzione del problema è indispensabile controllare quali programmi vengono automaticamente caricati.

Per velocizzare computer lento all'avvio un'ottima soluzione è certamente la sostituzione del vecchio hard disk magnetomeccanico con una moderna unità SSD.
Il sistema operativo potrà essere spostato su SSD mentre i dati salvati nell'hard disk, successivamente configurato come unità secondaria: Spostare sistema operativo su SSD.
Grazie a latenza nettamente inferiore e velocità di trasferimento dati enormemente superiori, il passaggio a un SSD consentirà di risolvere anche situazioni "tragiche": Hard disk o SSD, caratteristiche e differenze.

Velocizzare un computer lento all'avvio

Se la sostituzione del vecchio hard disk con un'unità SSD consente di "fare la magia", perché obbligare l'unità a stato solido a svolgere - ad ogni avvio - del lavoro assolutamente inutile?


Sia che Windows venga installato in un'unità SSD, sia che si utilizzi un tradizionale hard disk, per sveltire un computer lento all'avvio, suggeriamo - in Windows 8.1 e in Windows 10 - di premere la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+ESC e fare clic sulla scheda Avvio (qualora non comparisse, si dovrà cliccare su Più dettagli, nella parte inferiore della finestra del Task Manager).

Qui Windows indica i programmi che vengono caricati all'avvio del sistema e il loro impatto sulla procedura di boot.

Computer lento all'avvio, come scoprire la causa

In corrispondenza della colonna Impatto di avvio, Windows indica quanto il caricamento del programma influisce sulla procedura di boot.

Per conoscere il tempo impiegato da ciascun programma per eseguirsi automaticamente e, in particolare, "il peso" sul processore, basta cliccare con il tasto destro sulla riga di intestazione (quella contenente i nomi delle colonne: Nome, Autore, Stato, Impatto di avvio) quindi "spuntare" la voce CPU all'avvio.

Computer lento all'avvio, come scoprire la causa

Suggeriamo di attivare anche le altre voci che permetteranno di capire in che modo il programma viene automaticamente eseguito all'avvio (di solito per via di un'impostazione a livello di registro di sistema…), il quantitativo di dati letti o scritti su unità disco o SSD (I/O disco all'avvio), se l'applicazione risulta o meno in esecuzione, il comando utilizzato per caricarla (Riga di comando) ed eventualmente quando ne è stata disposta la disattivazione.

Computer lento all'avvio, come scoprire la causa

Sì perché il Task Manager di Windows permette anche di disattivare - temporaneamente o stabilmente - il caricamento dei programmi in esecuzione automatica: basta infatti, sempre dalla scheda Avvio, cliccarvi con il tasto destro del mouse e scegliere Disabilita.
In questo modo si potrà controllare, al successivo riavvio, quanto Windows sarà più veloce a caricare schermata di logon e desktop.

Sempre dal menu contestuale, selezionando il comando Apri percorso file, Windows aprirà una finestra di Esplora file portandosi nella cartella ove si trova il file che viene caricato all'avvio di Windows.
Questo aiuta a capire meglio di quale elemento si tratta e facilita l'identificazione del programma corrispondente.
A tal proposito, la rimozione completa di un programma può essere effettuata con l'utilità Revo Uninstaller, abile anche a riconoscere eventuali "residui" lasciati dalle applicazioni ormai rimosse, anche tra gli elementi caricati automaticamente all'avvio del PC: Come disinstallare un programma in modo completo.

Come abbiamo spiegato nell'articolo Pulizia PC, come rimuovere gli elementi che appesantiscono il sistema al paragrafo Controllare ed eventualmente rimuovere i programmi caricati all'avvio di Windows, Autoruns resta ancor'oggi la migliore utilità per velocizzare un PC lento all'avvio.

Una volta avviata, gli elementi che il Task Manager indica nella scheda Avvio sono quelli che Autoruns mostra nella scheda Logon.
Da qui gli utenti più smaliziati non soltanto possono disattivarne il caricamento (togliendo il segno di spunta dalla corrispondente casella) ma, accedendo al menu contestuale (pressione del tasto destro) quindi scegliendo Delete possono impedirne definitivamente l'esecuzione all'avvio del sistema (richiedendo la rimozione della voce che ne dispone l'avvio).

La scheda Scheduled tasks, però, permette di ottenere la lista dei programmi che sono caricati usando la funzionalità Operazioni pianificate di Windows.

Ed è poi sempre bene controllare anche il contenuto delle schede Boot Execute, AppInit e Winlogon per accertarsi dell'eventuale presenza di programmi che si avviano automaticamente al boot del sistema usando metodologie poco comuni.


Il suggerimento è quello di disattivare i programmi che si ritengono superflui, magari aiutandosi con una ricerca sul sito Should I remove it?.
Per procedere, basta togliere il segno di spunta dalla casella corrispondente: non sono necessarie operazioni addizionali.

Solo successivamente, si potrà eventualmente valutare di rimuovere completamente l'elemento in avvio automatico cliccandovi con il tasto destro del mouse e scegliendo il comando Delete.

Anche i servizi, caricati all'avvio del sistema, possono rallentare notevolmente Windows. Cliccando sulla scheda Services di Autoruns, il nostro consiglio è quello di concentrarsi sui servizi "non-Microsoft" (nel menu Options, deve essere attivato Hide Microsoft entries) e sugli oggetti evidenziati in rosa (sprovvisti della firma digitale che attesta in maniera incontrovertibile il nome del produttore).

Computer lento all'avvio, come scoprire la causa

Infine, a beneficio degli utenti più esperti, ricordiamo che è sempre possibile - anche nelle versioni più recenti di Windows - ricorrere al Visualizzatore eventi, avviabile premendo la combinazione di tasti Windows+R quindi digitando eventvwr.msc.
Il Visualizzatore eventi di Windows consente infatti di impostare dei filtri che permettono di stabilire rapidamente quale programma o servizio rallentano in maniera rilevante il caricamento del sistema.
La procedura passo-passo da seguire è illustrata nell'articolo Velocizzare Windows 7 con alcuni semplici suggerimenti e pur essendo incentrata su Windows 7, è applicabile anche con le versioni di Windows più recenti.


Per evitare di dover caricare ogni volta tutte le applicazioni configurate al boot di Windows, suggeriamo comunque di utilizzare l'ibernazione. In questo modo si ritroveranno tutti i programmi, le finestre e i documenti esattamente dove si erano lasciati nel corso della precedente sessione di lavoro: Ibernazione Windows 10, ecco come aggiungerla.


Computer lento all'avvio, come scoprire la causa - IlSoftware.it