2525 Letture
È tutto vero: Microsoft abbraccerà Chromium ma non cestinerà Edge

È tutto vero: Microsoft abbraccerà Chromium ma non cestinerà Edge

Chromium entrerà a far parte del browser Edge che non sarà accantonato: anzi, verrà rilasciato anche nelle versioni per Windows 7 e Windows 8.1.

Nel corso degli ultimi anni Microsoft ha cambiato pelle diventando una delle prime strenue sostenitrici dell'opensource e del software libero. Si tratta di quel cambio di atteggiamento che ha permesso al CEO Satya Nadella di ottenere risultati economici che non si vedevano da tempo: Microsoft torna ai fasti di un tempo: 850 miliardi di capitalizzazione.

È Joe Belfiore, corporate vice president del progetto Windows, a confermare con una nota ufficiale, almeno parzialmente, le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi: Microsoft starebbe per abbandonare Edge: al lavoro su un browser basato su Chromium?.


È tutto vero: Microsoft abbraccerà Chromium ma non cestinerà Edge

Belfiore ha ammesso che Microsoft si è attivata per adottare Chromium in Windows ma ha anche precisato che il browser libero da cui viene fatto derivare Google Chrome non sostituirà del tutto Edge.

L'obiettivo primario è quello di rendere Edge un browser ancora più interoperabile e più aderente agli standard per il web. Microsoft vuole dichiaratamente tendere la mano agli sviluppatori di applicazioni e pagine web "standardizzando" il comportamento di Edge e allineandolo a quello degli altri player per ciò che riguarda il rendering dei contenuti.

Nel corso del prossimo anno Edge passerà a utilizzare il motore di Chromium cominciando dalle piattaforme desktop, quindi non soltanto Windows 10 ma anche Windows 7 e Windows 8.1. Parallelamente i tecnici di Microsoft lavoreranno per portare Edge basato su Chromium anche su ARM (leggasi Windows on ARM) e su macOS.


Come confermato da Belfiore, Microsoft contribuirà all'evoluzione del progetto Chromium come mai fatto prima andando ad aumentare il suo apporto in termini di codice già notevolmente intensificato nell'ultimo periodo.
Resta da capire se il motore EdgeHTML sia ormai arrivato al capolinea oppure se Microsoft abbia intenzione di conservarlo "sotto il cofano" impostando come principale l'engine di Chromium.

È tutto vero: Microsoft abbraccerà Chromium ma non cestinerà Edge