2849 Letture
Ecco gli operatori in lizza per l'acquisizione delle licenze 5G in Italia

Ecco gli operatori in lizza per l'acquisizione delle licenze 5G in Italia

Il MISE mette nero su bianco i nomi delle società interessate a presentare offerte economiche per l'acquisizione dei diritti di licenza in tema di utilizzo delle frequenze 5G. I partecipanti alla gara che inizierà il prossimo 10 settembre sono Iliad Italia, Telecom Italia, Fastweb, Vodafone Italia, Wind 3 S.p.A, Linkem e Open Fiber.

Il Ministero dello sviluppo economico (MISE) ha raccolto le manifestazioni di interesse espresse entro il 2 agosto scorso dagli operatori di telecomunicazioni disposti a partecipare alla gara per l'assegnazione delle frequenze 5G: Il Ministero pubblica il bando per l'assegnazione delle frequenze 5G.

Arriva quindi oggi la conferma dell'ammissione alla procedura di Iliad Italia, Telecom Italia, Fastweb, Vodafone Italia, Wind 3 S.p.A, Linkem e Open Fiber.
Tutti gli operatori parteciperanno con una propria offerta economica per l'assegnazione dei diritti di utilizzo delle frequenze nelle bande 694-790 MHz, 3600-3800 MHz e 26,5-27,5 GHz.

Ecco gli operatori in lizza per l'acquisizione delle licenze 5G in Italia

Essendo un "nuovo entrante" sul mercato italiano della telefonia mobile, Iliad è l'unica società tra quelle candidatesi ad avere diritto ad accedere all'utilizzo della banda sui 700 MHz. L'azienda transalpina ha quindi la concreta opportunità in ottica 5G di accaparrarsi un'interessante porzione di spettro nella parte più “pregiata” fra le bande radiomobili classiche.


Entro il 10 settembre 2018 gli operatori ammessi alla procedura dovranno presentare le loro offerte economiche sulla base degli importi minimi di aggiudicazione previsti nell'Avviso di gara e nel relativo Disciplinare.
Come riportato in questo documento, l'importo minimo richiesto per tutte le frequenze in lizza è - nel loro complesso - pari a circa 1,5 miliardi di euro.

Ecco gli operatori in lizza per l'acquisizione delle licenze 5G in Italia