11439 Letture

Google Goggles: il telefonino diventa un traduttore istantaneo

Qualche tempo fa Google aveva lanciato "Goggles", un'applicazione concepita per i dispositivi mobili che consente di reperire agilmente informazioni sul web a partire dagli elementi fotografati. Oggi i tecnici di Mountain View comunicano di aver compiuto un ulteriore passo in avanti essendo riusciti a "collegare" Goggles con il servizio di traduzione istantanea disponibile sul web.

Scattando una foto ad un testo, dallo smartphone basato su Android, l'applicazione Goggles identificherà le parole e provvederà ad attivare l'opzione di traduzione. Ricorrendo ad un apposito tasto, si potrà evidenziare l'area del testo d'interesse e la lingua in cui si desidera tradurre il testo.

Goggles cerca di stabilire autonomamente la lingua in cui è stato redatto il testo originale: quelle al momento supportate sono l'inglese, il francese, l'italiano, il tedesco e lo spagnolo. Tuttavia, la tecnologia sarà ben presto in grado di rilevare altre lingue, di derivazione latina e non.


L'innovativa applicazione di Google è capace di riconoscere anche monumenti e paesaggi, opere artistiche, etichette di vini, loghi aziendali oltre alle informazioni contenute nei biglietti da visita. Effettuando una comparazione con le risorse indicizzate dal motore di ricerca di Google (con particolare riferimento a Google Images), Goggles è in grado di visualizzare sullo schermo del telefonino, informazioni utili che riguardano l'oggetto fotografato.

La versione più recente di Goggles è distribuita attraverso il l'"Android Market" di Google ed è compatibile con la release 1.6 di Android e successive. Per maggiori dettagli sul funzionamento di Goggles, è possibile consultare questa pagina.

Google Goggles: il telefonino diventa un traduttore istantaneo - IlSoftware.it