88976 Letture

La stampante non stampa, come risolvere

Se la stampante non stampa le cause possono essere diverse. A parte le più banali, di solito il problema ha a che fare con i driver utilizzati o con il collegamento via cavo oppure via ethernet/WiFi.

Quando la stampante non stampa, poi, il problema potrebbe riguardare la gestione della coda di stampa.

La coda di stampa

Se la stampante è collegata e la sua configurazione pare essere corretta, una delle prime operazioni da effettuare consiste nel controllo della coda di stampa di Windows.

Lo spooler di stampa è un componente software che agisce come una memoria buffer (generalmente conservati temporaneamente in un'area del disco fisso) per i dati diretti alla stampante. Windows consente appunto di effettuare lo spooling dei documenti inviati alla stampante, gestendo una coda dei lavori ad essa trasmessi.

Se, dopo aver inviato un qualunque documento alla stampante, da qualsiasi applicazione, comparisse l'icona della stampante nella traybar di Windows ma non venisse stampato alcunché, il suggerimento è quello di cliccare sul pulsante Start quindi scegliere Dispositivi e stampanti.
In Windows 10, basta digitare Dispositivi e stampanti nella casella di ricerca quindi premere il tasto Invio.


A questo punto, cliccando con il tasto destro del mouse sul nome della stampante, per accedere alla coda di stampa basterà selezionare Visualizza stampa in corso.

Nel caso in cui si dovesse rilevare la presenza di vecchi documenti precedentemente inviati alla stampante, si potrà eventualmente selezionarli e rimuoverli dalla coda di stampa. Il menu Stampante contiene il comando Elimina tutti i documenti per rimuoverli in maniera veloce.

Se l'operazione di rimozione dei vecchi documenti in coda non dovesse andare a buon fine, è possibile svuotare lo spooler usando le indicazioni riportate nell'articolo Ripulire rapidamente lo spooler della stampante.

La stampante non stampa, come risolvere

Dal menu Stampante, poi, bisognerà verificare che non sia selezionata l'opzione Usa stampante offline.

Il driver della stampante

Il driver della stampante di solito fornisce utili indicazioni per comprendere il motivo per cui la stampante non stampa.

Se si utilizzasse una stampante WiFi o comunque una stampante di rete connessa al router via cavo ethernet, il problema potrebbe risiedere in una scorretta configurazione della rete o del dispositivo di stampa.
Nel caso in cui il collegamento di rete fosse corretto, il driver solitamente fornisce l'indirizzo IP privato assegnato alla stampante (vedere anche 192.168.x.x: perché in rete locale vengono usati questi indirizzi?).

Solitamente, nel caso in cui si utilizzasse una stampante WiFi o ethernet, sarebbe bene assegnarle un indirizzo IP locale statico. Tale indirizzo non cambierebbe nel tempo e non verrebbe automaticamente assegnato dal router, via DHCP, ad ogni accensione della stampante.

Nel caso in cui si sospettassero problemi con il driver di stampa, suggeriamo di disinstallarlo completamente dal Pannello di controllo di Windows quindi di scaricare l'ultima versione dal sito ufficiale del produttore. Come ultimo passo si potrà procedere con l'installazione.

Se la nuova installazione del driver non sortisse l'effetto sperato, si possono eventualmente seguire le indicazioni riportate nell'articolo Windows: caccia al driver di stampa difettoso per forzare l'eliminazione di quei driver di stampa che dovessero creare problemi.

Le stampanti più moderne, comunque, supportano anche WSD (Web Services for Devices), una tecnologia che permette di annunciare la presenza di un dispositivo all'interno della rete locale in modo che si manifesti a tutti i client compatibili.
WSD è una sorta di Plug and Play migliorato che consente alla stampante di inviare ai client connessi in rete locale tutto il software necessario per utilizzarla: e non soltanto i driver ma anche utilità, programmi gestionali ed applicativi.

Nell'articolo Condividere stampante in rete: ecco come fare, abbiamo spiegato che cos'è WSD e come si usa.

Nel caso delle stampanti più nuove, suggeriamo di verificare il supporto di WSD quindi attendere che Windows installi automaticamente il driver. L'avvenuta installazione del driver è confermata dalla presenza di un'icona nell'area della traybar di Windows.

La stampante non stampa, come risolvere

Nell'articolo Come impostare una stampante WiFi ci siamo concentrati sull'impostazione di una stampante WiFi all'interno della rete locale.

Stampanti di rete

Se la stampante di rete non stampa, suggeriamo in primis di controllare quale indirizzo IP locale è stato ad essa attribuito.
Nel caso in cui l'IP fosse stato precedentemente assegnato in modo statico, si può generalmente fare riferimento al pannello disponibile sulla stampante stessa.
L'indirizzo IP statico assegnato alla stampante, lo ricordiamo, dovrà essere scelto tra quelli non attribuiti ad altri dispositivi connessi alla rete locale e dovrà essere selezionato nell'intervallo indisponibile al server DHCP del router.

Un esempio. Se il router ha IP 192.168.1.1, una stampante con IP 192.168.0.10 non potrà funzionare.
Se il router assegna automaticamente, via DHCP, gli indirizzi IP ai client che ne fanno richiesta, per esempio, nell'intervallo 192.168.1.50-192.168.1.255, alla stampante si potrà assegnare un IP statico compreso tra 192.168.1.2 e 192.168.1.49 (assicurandosi che altri dispositivi non usino lo stesso indirizzo; vedere anche Configurare router: guida per tutti i modelli ed i provider Internet).


Se non si utilizzasse una stampante di rete ma una stampante che è collegata (ad esempio via cavo USB) ad un client connesso in LAN, è ovvio che per poter stampare sia il sistema che la stampante dovranno essere contemporaneamente accesi e funzionanti.
Nell'articolo Condividere stampante in rete: ecco come fare, al paragrafo Condividere una stampante senza supporto di rete, abbiamo visto in che modo di può condividere una stampante che non integra funzionalità di rete (né il supporto ethernet né il supporto WiFi).

Stampante predefinita in Windows 10

Il primo grande aggiornamento per Windows 10 che Microsoft ha distribuito a novembre 2015, ha modificato il meccanismo sino ad oggi adoperato per la configurazione della stampante predefinita.

La stampante predefinita, in Windows, è quella che viene proposta per default in qualunque applicazione installata o comunque quella che viene usata quando un programma non dovesse esporre alcuna finestra per la scelta della stampante da usare.

La stampante non stampa, come risolvere

Con l'ultimo aggiornamento, Windows 10 imposta automaticamente come predefinita la stampante che si è utilizzata per ultima.

Per modificare questo comportamento e ripristinare quello comune a tutte le precedenti versioni di Windows, è sufficiente digitare Stampanti e scanner nella casella di ricerca di Windows 10 quindi disattivare l'"interruttore" Consenti a Windows di gestire la stampante predefinita.
A questo punto, è possibile cliccare con il tasto destro su qualunque stampante (anche virtuale) in elenco quindi impostarla manualmente come predefinita.


  1. Avatar
    Carciofone
    28/12/2015 08:04:51
    Tricks molto interessante.
La stampante non stampa, come risolvere - IlSoftware.it