46232 Letture

Navigare anonimi online con Chrome

Quando si utilizza l'espressione "navigare anonimi" ci si riferisce a quella possibilità, offerta da alcuni software che permette di consultare siti web senza lasciare tracce del proprio "passaggio". Ciascun server web che si visita, infatti, tipicamente conserva sempre l'indirizzo IP del sistema client insieme con la data e l'ora della connessione. Ciò significa che ogniqualvolta si visita un sito Internet, la macchina server sulla quale esso è ospitato memorizza (in un file di log) il nostro indirizzo IP ossia quell'etichetta numerica che identifica univocamente il sistema connesso alla Rete e che viene assegnato dal provider Internet.
L'indirizzo IP col quale ci si collega può essere dinamico (ossia varia ad ogni collegamento) oppure statico (messo a disposizioni soprattutto di studi professionali ed imprese; vedere anche Creare un IP statico con DynDNS: si può ed è gratis).

Differenza tra navigazione in incognito di Chrome ed utilizzo degli "onion routers" di TOR


Erroneamente diversi siti parlano della possibilità di navigare anonimi utilizzando, ad esempio, la funzionalità navigazione in incognito di Google Chrome. Tale strumento, integrato nel browser di Google così come in tutti gli altri principali prodotti della concorrenza, non permette di tutelare la propria privacy durante la visita di un sito web. La funzionalità navigazione in incognito (conosciuta anche come navigazione in privato), una volta attivata, evita che sul personal computer vengano salvati dati relativamente alla sessione di lavoro in corso (cronologia, file temporanei e cookie). Il browser, insomma, non conserverà in locale alcuna traccia delle attività espletate online. In questo modo, altri utenti che dovessero utilizzare lo stesso sistema, non potranno ricostruire le operazioni che sono state svolte sul web.
La funzionalità navigazione in incognito non fornisce però alcun livello di anonimato quando si visitano i siti web: i server che si visiteranno, infatti, continueranno ad annotare il reale indirizzo IP associato alla macchina che si è usato per la connessione alla rete Internet o comunque l'indirizzo IP assegnato al router-modem impiegato in azienda o a casa.

Verificarlo è molto semplice. In primis, si provveda ad attivare la funzionalità navigazione in incognito su Chrome selezionando il pulsante impostazioni quindi cliccando sul comando Nuova finestra di navigazione in incognito (in alternativa si può usare la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+N).
Si visiti quindi il sito DNSstuff: ci si accorgerà che l'indirizzo IP visualizzato nella modalità di navigazione in incognito è lo stesso assegnato dal provider Internet:

Navigare anonimi online con Chrome

L'icona posta nell'angolo superiore sinistro della finestra di Google Chrome conferma che si sta navigando nella modalità "incognito".

Per presentarsi, sul sito web oggetto della visita, con un indirizzo IP diverso, invece, la modalità navigazione in incognito non serve assolutamente a nulla.
La soluzione consiste invece nel ricorrere all'utilizzo del network TOR (The Onion Router). TOR è un sistema di comunicazione che protegge gli utenti dall'analisi del traffico e che quindi consente di navigare anonimi attraverso l'impiego di un network di onion router (o relay) gestiti da volontari.
Le informazioni in transito vengono automaticamente crittografate in modo tale da ridurre al minimo la possibilità che siano posti in essere attacchi del tipo man-in-the-middle.

Nel nostro articolo Anonimato in Rete con TOR: per visitare qualunque sito tutelando la propria privacy, che vi invitiamo a rileggere, abbiamo illustrato nel dettaglio il funzionamento di TOR ed incentrato la nostra analisi sull'utilizzo dell'estensione FoxyProxy con il browser Mozilla Firefox.

FoxyProxy è una comoda estensione che permette di navigare anonimi non soltanto con Firefox ma anche con un browser come Chrome. L'estensione è capace di interagire con TOR e di consentire una navigazione anonima su tutti i siti web o su alcuni indirizzi selezionati.

Per usare TOR per navigare anonimi, suggeriamo di scaricare il pacchetto Vidalia Bridge Bundle da questa pagina. Da evitare quindi il download di TOR Browser Bundle.

La procedura da seguire per installare TOR Vidalia Bridge Bundle è illustrata in questa pagina.

Ad installazione di TOR ultimata, si dovrà avviare Chrome ed installare FoxyProxy cliccando sul pulsante +FREE o +GRATIS in questa pagina.

Alla comparsa del messaggio Conferma nuova estensione, basterà fare clic su Aggiungi.

Navigare anonimi online con Chrome

A destra della barra degli indrizzi di Chrome, si vedrà comparire l'icona di FoxyProxy con un simbolo di divieto:

Navigare anonimi online con Chrome

Ciò significa che l'estensione è stata correttamente installata ma che al momento la connessione ai vari siti web visitati avviene sempre nella modalità tradizionale ossia con un collegamento diretto.


Per configurare FoxyProxy bisognerà cliccare con il tasto destro del mouse sulla sua icona quindi scegliere Opzioni.

Navigare anonimi online con Chrome

Dal menù a tendina Proxy mode si dovrà selezionare Use proxies based on their pre-defined patterns and settings.

Navigare anonimi online con Chrome

Cliccando poi su Add new proxy, si dovrà selezionare Manual proxy configuration, specificare 127.0.0.1 nella casella Host or IP address e 9050 nel campo Port.
La casella SOCKS proxy dovrà poi essere obbligatoriamente spuntata e selezionata l'opzione SOCKS v5.

Navigare anonimi online con Chrome

Nella scheda General si può inserire TOR nel campo Proxy name quindi selezionare un colore diverso dal blu per meglio identificare la regola appena aggiunta. Dopo aver cliccato su Save, si potrà fare clic sull'icona di FoxyProxy nella finestra principale di Chrome e selezionare Use proxy "TOR" for all URLs. Il colore della voce è lo stesso selezionato in precedenza nella scheda General di FoxyProxy.
Scegliendo Use proxy "TOR" for all URLs la visita diretta verso un qualunque sito web indicato nella barra degli indirizzi di Chrome passerà sempre per gli onion routers della rete TOR.

Navigare anonimi online con Chrome

Tornando a visitare il sito DNSstuff si verificherà che l'indirizzo IP visualizzato non corrisponde più a quello rilasciato dal provider locale ma sarà completamente diverso, spesso appartenente a provider stranieri.

Navigare anonimi online con Chrome

Ovviamente, selezionando la voce Disable FoxyProxy, si disattiverà l'estensione ed il traffico dati non passerà più per la rete TOR (si tornerà ad effettuare connessioni dirette non anonimizzate).


Come chiarito nell'articolo Anonimato in Rete con TOR: per visitare qualunque sito tutelando la propria privacy, agendo sulla scheda URL Patterns di FoxyProxy per Chrome si può decidere di attivare automaticamente la rete TOR solo per certi indirizzi. Per gli utilizzi tipici, però, un approccio "on/off" come quello appena illustrato può rivelarsi più che sufficiente.


  1. Avatar
    francesco p
    18/05/2016 08:47:51
    ho quasi 80 anni e di computer niente mastico...o quasi. mi piace navigare, cercare, scoprire... mi sono imbattuto in un browser chiamato Epic. pare si possa navigare in incognito. è vero? perché nessuno ne parla o lo conosce? vi ringrazio. cordiali saluti. Francesco.
  2. Avatar
    carmelo bertone
    21/09/2014 09:35:39
    Nn date retta a chi vi propone questo o quello e comunque trovate le stesse cose in rete e GRATIS!!! questo e' quello che ha scritto anonimo. Posso dire che su questo sito non si e' mai pagato nulla, lo trovato da sempre il migliore sito informatico sul mondo Windows, ultimamente non lo seguo perche' sono passato a Linux, ma ricevo periodicamente le new letter e mi tengo informato grazie al lavoro di questo sito, ed tutto gratis. Quindi il suo intervento e' veramente fuori luogo. Grazie signor Nasi per il suo lavoro, ho cominciato a fare i primi passi sul pc seguendo le istruzioni di questo sito, di come s' intallava Windows xp , sono passati 10 anni, buona continuazione.
  3. Avatar
    Gianluha81
    02/09/2014 12:19:20
    Ho solo seguito un breve training su forensics, quindi un idea ce l'ho, ma non sono ferrato in materia (non è il mio lavoro, anche se mi interesserebbe). E per tecniche intendo sia i dispositivi hardware che ho visto, sia i software specifici. Buon per te se sai a fondo di cosa sto parlando!
  4. Avatar
    Dalai
    17/08/2014 12:11:20
    Non hai idea di ciò di cui stai parlando... Le "tecniche forensics"... ahahahahahah
  5. Avatar
    Gianluca81
    17/08/2014 02:08:04
    Che poi vabbé, tramite le tecniche forensics anche la navigazione in incognito é un giochino di prestigio piuttosto che una magia. Ma non siamo qui per commettere crimini :)
  6. Avatar
    Demian
    12/02/2014 10:55:44
    Anch'io ogni tanto uso Tor ma mi sono chiesto rende davvero anonima la navigazione? a prima vista sembrerebbe di sì èerchè usa vari mascheramenti, ma siamo poi sicuri che i gestori delle reti non siano cmq in grado di risalire se non all'ip al tipo e modello di computer? e da li fare 2 + 2?
  7. Avatar
    Michele Nasi
    12/02/2014 08:53:17
    Grazie per il commento; ho apprezzato moltissimo :approvato: E grazie anche per il suggerimento circa la stesura di articoli sul mondo del networking: procederò di sicuro. Se avessi qualche argomento da proporre... non esitare! A presto!
  8. Avatar
    reumb
    12/02/2014 03:21:25
    Buon giorno Sig.re Nasi. Fin dalla giovane età, mi sono appassionato al mondo dell'informatica. Dopo aver fatto programmazione, strutturata, visual, ad oggetti, passato nel RDBMS, nella gestione dei sistemi nei CED di grosse aziende, mi sono sempre più appassionato al mondo del networking. Attualmente sono 11 anni che lavoro sempre più nel campo del networking come Networks Administrator. Le certificazioni Cisco mi sono state di valido supporto per approfondire a livello anche teorico i concetti del networking. Fatta questa premessa, posso affermare a ragion veduta che Lei è un bravo professionista, valido e spesso consulto il suo sito. Per il inviato da Guest > pubblicato il 28/01/2014 19:13:32 che ha commentato il suo articolo su Navigare anonimi online con Chrome lasci perdere. Costui non ha avuto nemmeno il coraggio di firmarsi: a ragion veduta posso dire che è un ignorante, nel senso che ignora, non studia, non conosce, non ha sapere nel campo dell' IT. Le parolacce inutilmente censurate lo confermano. Piuttosto, la sua passione sull'affrontare nuovi sw mi aiuta nella cultura che ovviamente è sempre bene tenere aggiornata. Un solo appunto: sul sito non trovo molti articoli sul mondo del network. Potrebbe essere un'interessante appendice nel suo progetto editoriale che potrebbe aumentare la folla dei frequentatori del suo sito. Comunque continuo a seguirlo e ... lasci perdere gli 'ignoranti'. Buon lavoro. reumb
  9. Avatar
    Michele Nasi
    28/01/2014 19:34:47
    Evidentemente non ha letto l'articolo (di recente abbiamo spiegato come usare TOR con Firefox: http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?t ... vacy_10445). La scelta del browser è una valutazione personale: dopo aver spiegato come navigare in anonimato con Firefox, abbiamo voluto illustrare come fare la stessa cosa con Google Chrome. Per quanto riguarda Chrome, comunque, posso assicurarle che è un ottimo browser con vantaggi e svantaggi rispetto a Firefox. Ne abbiamo parlato in diversi altri articoli che, evidentemente, non ha letto. Per affrontare seriamente l'argomento e fare paragoni che tecnicamente possano stare in piedi, può utilizzare il forum de IlSoftware.it. Possiamo tranquillamente confrontarci su cosa va e cosa non va. Lei scrive: "Qualcosa che ti rende anonimo veramente è Tor, ma poi scopri che invia un sacco di richieste al sito che stai visitando, rischiando di farlo saltare". Ma stiamo scherzando? Hai la minima idea di ciò che stai sostenendo? Legga il funzionamento di TOR nell'articolo http://www.ilsoftware.it/articoli.asp?t ... vacy_10445 Lei paragona TOR ad uno strumento che permette di sferrare attacchi DoS: non so come abbia maturato quest'idea o chi le abbia raccontato queste panzane ma posso garantirle che tutto ciò è assolutamente falso. E poi, cosa significa la sua frase finale? IlSoftware.it esiste da quasi 14 anni e quotidianamente offre contenuti a titolo assolutamente GRATUITO senza nulla chiedere ai lettori. Tutti i consigli che offriamo sono illustrati nel dettaglio per cercare di offrire un valido aiuto a chi apprezza i nostri contenuti. Dall'utente privato, al professionista fino alla piccola e media impresa. Le chiederei quindi massimo rispetto per chi dedica gran parte della sua vita a proporre un servizio valido e di qualità ai suoi lettori. Se vuole fare critiche costruttive nessun problema, anzi, sono sempre ben accette ma un messaggio come il suo è assolutamente fuorviante, irrispettoso e lontano dalla realtà.
  10. Avatar
    Guest
    28/01/2014 19:13:32
    A parte che tutti spingono a Chrome perché è di Google, ma di fatto è una M***A! Uso Firefgox e sono contento, perché chrome mi diede vari problemi sia per il plugin flash che per altro. Da allora non l'ho più voluto vedere. Utilizzare Chrome per essere anonimi? Una caXXata colossale che serve solo ai polli! Qualcosa che ti rende anonimo veramente è Tor, ma poi scopri che invia un sacco di richieste al sito che stai visitando, rischiando di farlo saltare. Tor va impostato in un certo modo per essere valido! Nn date retta a chi vi propone questo o quello e comunque trovate le stesse cose in rete e GRATIS!!!
Navigare anonimi online con Chrome - IlSoftware.it