6792 Letture

Nokia lancia E7 e si accinge a parlare del suo futuro

Cominciano oggi, sul Nokia Online Shop ed in tutti i Nokia Store d'Italia, i preordini del Nokia E7, nuovo smartphone che integra il sistema operativo Symbian^3, display touchscreen ClearBlack AMOLED e tastiera qwerty. Il dispositivo è concepito per essere utilizzato per scopi lavorativi ma non tralascia l'aspetto multimediale facendo dell'intrattenimento digitale uno dei suoi punti di forza.
Nokia E7 supporta direttamente i vari social network, consente di visualizzare film e, mediante la porta HDMI, può essere agevolmente collegato al televisore di casa.

Grazie alla Microsoft Exchange ActiveSync integrata, il Nokia E7 offre accesso diretto, sicuro e in tempo reale alle caselle di posta aziendali, e altre applicazioni personali. Lo schermo del Nokia E7 una dimensione pari a 4 pollici ed utilizza la già citata tecnologia ClearBlack che garantisce una migliore visibilità in ambienti esterni. Completano il dispositivo del produttore finlandese, una fotocamera da 8 megapixel, il supporto per la WebTV, una memoria integrata da 16 GB. Tale dotazione hardware consente di realizzare video HD ed usufruire gratuitamente del servizio di navigazione Ovi Mappe così come del rinnovato Ovi Store.


Il Nokia E7, che offre anche la possibilità di connettersi a reti Wi-Fi (oltre al supporto integrato per i collegamenti dati GPRS, UMTS, EDGE e HSDPA), il GPS integrato ed il supporto per Bluetooth 3.0 ed USB 2.0, sarà disponibile sul mercato italiano a partire dal mese di marzo al prezzo di vendita di 629 Euro.

Intanto, accanto al lancio del nuovo smartphone, c'è attesa per le dichiarazioni che Stephen Elop, CEO di Nokia rilascerà nel corso della prossima settimana. Tra qualche giorno, infatti, Elop che, in precedenza, "militava" nelle file di Microsoft, dovrebbe chiarire i piani futuri della sua azienda. Tra i punti di maggior interesse c'è senza dubbio la scelta dei sistemi operativi utilizzati per i futuri device a marchio Nokia.
La società scandinava potrebbe decidere di guardare in modo più deciso verso Windows Phone 7. Nel caso in cui ciò dovesse avvenire, Microsoft potrebbe così contare sul supporto del più grande produttore, a livello mondiale, di smartphone. Secondo gli analisti, infatti, due milioni di dispositivi Windows Phone 7 venduti nel corso dell'ultimo trimestre non sono un traguardo accettabile per i vertici del gigante di Redmond.


Anche Forbes, famosissima rivista statunitense di economia e finanza, sostiene che qualcosa di grosso potrebbe "bollire in pentola": "fino a poco tempo fa ritenevamo che nel corso del 2011 sarebbero stati lanciati alcuni dispositivi basati sul sistema operativo MeeGo. Sospettiamo però che il rilascio di tali device possa essere stato bloccato. Un indizio che suggerirebbe un netto cambiamento delle strategie di Nokia".

  1. Avatar
    gu
    03/02/2011 15:16:29
    alla nokia si perdona tutto: la qualità del dispositivo fa passare sopra ad eventuali carenze di symbina,ma se passano a wp7 io non prendo piu nokia... un conto è qualche carenza, un altro è un totale chiodo rispetto ad altri so!!!!
Nokia lancia E7 e si accinge a parlare del suo futuro - IlSoftware.it