Sconti Amazon
lunedì 9 gennaio 2023 di 1202 Letture
OBS Studio: cos'è e come si aggiorna con il supporto AV1

OBS Studio: cos'è e come si aggiorna con il supporto AV1

OBS Studio 29 si aggiorna e integra un encoder AV1 compatibile con le GPU AMD e Intel.

Chi si occupa di registrazione video e streaming non può non conoscere OBS Studio. Si tratta di un software libero e open source disponibile per i sistemi Windows, macOS e Linux.

OBS Studio integra un ampio ventaglio di funzionalità evolute: è possibile catturare video in tempo reale da varie sorgenti, attivare registrazione, codifica e trasmissione, comporre scene combinando più flussi multimediali.

La trasmissione dei dati avviene principalmente tramite il protocollo RTMP (Real Time Messaging Protocol) con l'invio che può avvenire verso qualsiasi piattaforma che supporta RTMP, compresi YouTube, Facebook e Twitch.

Poiché molti dei programmi di elaborazione video risultano piuttosto costosi, OBS Studio si presenta come una soluzione di taglio spiccatamente professionale che però può essere utilizzata senza sborsare un centesimo.

Certo, OBS può essere utilizzato semplicemente come programma registra schermo ma anche come strumento versatile e flessibile per trasmettere in streaming passando da una telecamera all'altra creando di fatto una regia davvero efficace.

Le principali caratteristiche di OBS Studio

Sebbene all'inizio possa disorientare, l'interfaccia di OBS Studio integra tutto ciò che serve per lavorare sui flussi multimediali.

Il programma offre la possibilità di usare un combinare più fonti e creare delle scene: si possono usare le immagini provenienti da una o più telecamere, come le webcam del PC, e - ove possibile - usare fotocamere come webcam per massimizzare la qualità video.

È inoltre possibile utilizzare presentazioni, screenshot, immagini, pagine visualizzate con il browser e molto altro ancora. Utilizzando le transizioni si può programmare un passaggio graduale da una scena all'altra.

Con i filtri OBS si può applicare il cosiddetto chroma key, maschere e correzioni cromatiche.

Grazie alla vista multipla OBS permette di elaborare più scene simultaneamente e passare dall'una all'altra in modo molto semplice e intuitivo.

OBS Studio integra un mixer audio che consente di scegliere quali fonti sonore attivare e usare di volta in volta: è anche possibile registrare dal microfono e, contemporaneamente, acquisire i suoni di sistema.

Ogni flusso audio può essere gestito singolarmente; inoltre, l'utente ha a disposizione algoritmi per la riduzione e soppressione del rumore, per agire sui volumi e applicare un guadagno, attivare la compressione, servirsi di plugin VST.

OBS Studio abbraccia il codec AV1

Il codec AV1 ha bisogno di poche presentazioni: si tratta dell'opzione verso la quale stanno guardando le principali piattaforme di streaming video per distribuire contenuti di qualità riducendo allo stesso tempo la banda di rete impegnata.

Ora che i contenuti multimediali sono sempre più fruibili in streaming, non soltanto on-demand ma anche in modalità live (si pensi agli eventi sportivi), il passaggio al codec AV1 è importante tanto che anche Google e i produttori hardware cominciano a muoversi in tal senso.

Sappiamo ad esempio che i processori Intel Meteor Lake integrano il supporto per il codice AV1 in hardware.

Annunciando la disponibilità di OBS Studio 29, OBS Project ha confermato che il programma supporta su Windows gli encoder AMD AV1 per le GPU della serie RX7000, Intel AV1 per le GPU Arc e Intel HEVC.

Al momento OBS Studio 29 è disponibile per Windows e macOS; lo sarà presto anche per Linux.


Buoni regalo Amazon
OBS Studio: cos'è e come si aggiorna con il supporto AV1 - IlSoftware.it