6482 Letture

PayPal Beacon, rivoluzione nei pagamenti in mobilità?

Niente più contanti, niente più carte di credito e bancomat, niente più firme su scontrini e ricevute. Il nuovo prodotto per i pagamenti in mobilità che PayPal ha appena presentato negli Stati Uniti, in occasione della conferenza TechCrunch Disrupt, mira a rivoluzionare le modalità con cui ciascuno di noi fa i suoi acquisiti giornalieri, da un semplice caffé fino ad arrivare allo shopping del fine settimana.
PayPal Beacon, questo il nome della nuova soluzione proposta dalla società controllata da eBay, si propone come una chiavetta USB che può essere connessa ad un normale personal computer oppure lasciata inserita, attraverso l'impiego di un adattatore, alla presa elettrica.

Installando Beacon in un negozio dotato di uno dei POS compatibili, il commerciante potrà attivare un sistema di pagamento innovativo che consentirà ai clienti di pagare senza metter mano al portafogli. Sarà sufficiente che l'utente installi un'apposita applicazione per il suo smartphone: non appena ci si recherà in un negozio all'interno del quale è installato Beacon, la chiavetta si collegherà immediatamente col telefono del cliente e confermerà, attraverso la riproduzione di un segnale sonoro od una vibrazione, l'avvenuto check-in.

Il negoziante vedrà invece comparire sul suo monitor il nome del cliente che potrà essere accolto con un benvenuto. Quando il cliente avrà eventualmente deciso per l'acquisto di un prodotto, sarà necessaria una semplice conferma verbale al commerciale che addebiterà il costo dell'oggetto sul conto personale del cliente gestito attraverso PayPal.
L'utente non dovrà effettuare alcuna operazione: basterà uscire dal negozio.
Ogni transazione verrà confermata sull'estratto conto PayPal aggiornato in tempo reale e sempre disponibile online.


Stando a quanto dichiarato dai tecnici PayPal, l'interazione con i dispositivi di pagamento Beacon è facoltativa e può essere sempre negata da parte dell'utente. Permangono però alcune problematiche legate alla privacy che, con buon probabilità, potrebbero far storcere il naso in territorio europeo. Il cliente, ad esempio, potrà scegliere uno pseudonimo oppure optare per la comunicazione al negoziante del solo nome di battesimo? Quale sistema è previsto per evitare errori nel caso in cui, nello stesso esercizio commerciale, dovessero effettuare il check-in più utenti con lo stesso nome?


PayPal assicura che il sistema Beacon è già maturo: entro la fine dell'anno inizieranno i primi test pilota mentre la distribuzione del nuovo strumento per i pagamenti rapidi dovrebbe debuttare ufficialmente nel corso del 2014.

Dal punto di vista tecnico, Beacon utilizza le specifiche Bluetooth Low Energy (BLE) in modo da ridurre al minimo l'impatto sull'autonomia della batteria installata negli smartphone della clientela.




PayPal Beacon, rivoluzione nei pagamenti in mobilità? - IlSoftware.it