4570 Letture

Ransomware, come riconoscerli e rimuoverli

Il numero dei ransomware oggi in circolazione è in continua crescita anche grazie, purtroppo, alla diffusione di kit di sviluppo che hanno reso la creazione di un malware di questo tipo praticamente alla portata di tutti: Ransom32, il ransomware ora usa JavaScript.

Per riconoscere quale ransomware abbia infettato un sistema si può ricorrere all'ottimo strumento online ID Ransomware, del quale avevamo parlato qualche settimana fa: Ransomware, come riconoscere subito la loro identità.

Ransomware, come riconoscerli e rimuoverli

Maggiori informazioni sull'identità dei ransomware, sul loro comportamento, sugli strumenti per rimuoverli e, soprattutto, sulle eventuali metodologie per la decodifica dei file cifrati, sono adesso disponibili a questo indirizzo.


Si tratta di un eccellente documento Google Drive che è stato preparato da un gruppo di ricercatori e che si presenta come una sorta di "enciclopedia dei ransomware".
Il documento, infatti, raccoglie la lista completa dei ransomware in circolazione e, per ciascuno di essi, ove possibile, offre gli strumenti utili per fronteggiare la minaccia.

Cliccando su Prevention, vengono raccolte una serie di indicazioni - classificate sulla base della loro efficacia, dell'impatto sulla configurazione del sistema e della rete e della loro facilità di implementazione - per prevenire le infezioni da ransomware.


Per approfondire, suggeriamo la lettura degli articoli Proteggersi da Cryptolocker, TeslaCrypt e dai ransomware in generale e Proteggersi dai ransomware e dai malware ancora sconosciuti con HitmanPro.Alert.

Ransomware, come riconoscerli e rimuoverli - IlSoftware.it