2439 Letture

Snapdragon 821 è il nuovo processore top di Qualcomm

Uno dei processori più utilizzati sugli smartphone di fascia alta è, senza dubbio, lo Snapdragon 820 di Qualcomm. Si tratta del SoC (system-on-a-chip) attualmente fiore all'occhiello della società californiana.
L'azienda ha comunicato quest'oggi che Snapdragon 821 è il processore che raccoglierà l'eredità del fortunato predecessore e che quindi sarà protagonista sui nuovi smartphone e, in particolare, sui device di punta dei vari produttori. Come suggerito da Qualcomm i primi dispositivi basati su Snapdragon 821 dovrebbero debuttare in tempo per le prossime festività natalizie.

Lo Snapdragon 821 porta con sé diverse migliorie in termini di user experience, performance, consumi energetici e funzionalità.

Snapdragon 821 è il nuovo processore top di Qualcomm

Secondo i tecnici di Qualcomm, il nuovo Snapdragon 821 - che non è evidentemente un processore tutto nuovo (per quello bisognerà aspettare il Mobile World Congress di febbraio 2017) - garantirebbe fino al 10% di velocità in più durante la fase di avvio del device e il caricamento delle app.
Grazie ad alcune ottimizzazioni, gli elementi dell'interfaccia grafica evidenzieranno un caricamento ancora più fluido.

La velocità di clock dello Snapdragon 821 è stata portata a 2,4 GHz, ancora una volta il 10% in più rispetto all'820. Per quanto riguarda i consumi energetici, invece, il nuovo processore è stato progettato per offrire almeno un 5% di autonomia in più e, di conseguenza, estendere la durata della batteria (consentendo, allo stesso tempo, di ridurne le dimensioni).


Il nuovo SoC di casa Qualcomm nasce con una spiccata vocazione per la realtà virtuale: il Software Development Kit (SDK) è pienamente compatibile con la piattaforma Google Daydream (La realtà virtuale di Google si chiama Daydream).


Il dual PD consente inoltre di velocizzare le operazioni di messa a fuoco di un soggetto, in collaborazione con la fotocamera digitale prendendo in considerazione una più ampia gamma di possibili situazioni.
Allo stesso tempo, gli smartphone che usano un laser per la messa a fuoco potranno operare in maniera molto più precisa che in passato.

Asus ZenFone 3 Deluxe sarà il primo dispositivo top di gamma ad abbracciare il nuovo Snapdragon 821. Stando a quanto riferito da Asus, lo smartphone - evidentemente proprio contando sulle performance dello Snapdragon 821 - dovrebbe garantire una perfetta messa a fuoco in appena 0,3 secondi.

Snapdragon 821 è il nuovo processore top di Qualcomm - IlSoftware.it