9328 Letture

Un update di BitDefender mette in crisi Windows a 64 bit

E' stato un fine settimana "critico" per alcuni utenti di BitDefender. Come accaduto in passato nel caso di altri produttori di software antivirus ed antimalware, un aggiornamento errato delle definizioni antivirus - rilasciato nel fine settimana - ha determinato non poche difficoltà ad alcuni utenti di Windows.
Sulla base delle informazioni distribuite con l'ultimo aggiornamento delle firme virali, BitDefender ha infatti iniziato a riconoscere come infette alcune delle librerie di sistema, presenti sulle macchine Windows a 64 bit oltre ai file che compongono il prodotto della software house rumena. In tutti gli elementi veniva segnalata la presenza di un trojan chiamato "FakeAlert.5".

Ovviamente si è tratto di un "falso positivo": i messaggi di allerta ripetutamente mostrati da BitDefender erano infatti errati. La società ha pubblicato a questo indirizzo una patch che consente di sanare il problema sui sistemi Windows XP, Windows Vista e Windows 7 a 64 bit.
Dopo l'applicazione della patch indicata, BitDefender suggerisce di scaricare ed installare immediatamente l'ultima versione delle firme antivirus, ormai esanti dal problema.
La patch rilasciata da BitDefender si occupa, tra l'altro, di estrarre dall'area di "Quarantena" i file erroneamente indicati come infetti e di ripristinarli nelle locazioni corrette.

Nel caso in cui non risultasse possibile avviare Windows Vista o Windows 7, BitDefender consiglia di inserire il supporto d'installazione del sistema operativo nel lettore (assicurandosi che venga effettuato il boot da tale unità). Dopo alcuni secondi di attesa, si dovrà cliccare sulla voce Ripara il computer quindi su Ripara e riavvia. Questa procedura di riparazione, integrata nel supporto d'installazione di Vista e Windows 7, si occupa di diagnosticare e risolvere direttamente gran parte dei problemi che impediscono il corretto avvio del sistema operativo (MBR corrotto, boot manager di Windows danneggiato o contenente informazioni errate, file mancanti - come nel caso del problema ingenerato da BitDefender - e così via).
L'intervento (Ripara il computer, Ripara e riavvia) potrebbe dover essere ripetuto sino ad un massimo di tre volte per avere la possibilità di tornare a vedere il desktop di Windows (in questa pagina ed a questo indirizzo trovate alcuni dettagli in più).


Uno "scivolone", quello di BitDefender, che arriva a pochi giorni di distanza dalla pubblicazione dell'indagine aggiornata di AV-Comparatives sulle "performance" dei vari prodotti antivirus. Come illustrato in questo documento, BitDefender si è rivelato uno dei prodotti che espongono il numero minore di "falsi positivi" (terzo posto dopo eScan ed F-Secure) mentre nella classifica legata al mancato rilevamento di campioni malware, BitDefender si è posizionata esattamente a metà. Secondo AV-Comparatives i prodotti che hanno fallito di meno nel rilevamento di campioni malware sarebbero risultati GDATA, Avira e Panda.


Aggiornamento: BitDefender ci ha contattato osservando che "le questioni sorte con Windows 64 bit OS, e rilevate sabato, sono un episodio isolato, risolto da noi tempestivamente. Fortunatamente solo pochi utenti sono stati coinvolti e ci scusiamo per i problemi causati".
Nella comunicazione ricevuta da BitDefender vengono ricordati gli indirizzi ai quali gli utenti possono fare riferimento in caso di problemi:
- Utenti privati
- Utenti BitDefender Business
- Utenti BitDefender Security per File Servers
"Chiediamo gentilmente a coloro che non riescono a trovare una soluzione consultando il sito, di contattare il nostro team direttamente via email, chat, telefono o forum" ha aggiunto BitDefender ricordando i riferimenti utili:
- Utenti privati
- Clienti business

  1. Avatar
    sicup
    24/03/2010 13:54:26
    Grande tempismo da parte di bitdefender, dopo "appena" 4 giorni dall'errore... E tra l'altro da notare quanto riportato sul sito "IMPORTANT! This tool will only work on English, French, Spanish and German versions of Microsoft Windows Vista, Windows 7 and XP", quindi gli utenti italiani si attaccano.
  2. Avatar
    piercarlo
    23/03/2010 16:03:04
    anche io ci sono cascato come una pera, e l'unica alternativa è stata quella di formattare tutto dal momento che il pc non ne voleva sapere di avviarsi se non in modalità provvisoria
  3. Avatar
    sicup
    23/03/2010 13:54:36
    La gestione del problema da parte di BitDefender sta lasciando alquanto a desiderare. La patch rilasciata (che ha il compito di togliere dalla quarantena tutti i file di sistema rimossi erroneamente) è applicabile soltanto a sistema avviato. E se, come nel mio caso, il sistema non ne vuole sapere di ripartire dopo 1000 tentativi di ripristino? Sicuramente dovuto al fatto che l'antivirus ha tirato via anche alcuni driver! Ho già segnalato il problema e mi hanno risposto con la procedura già nota, chiaramente neppure leggono le mail e avviano una risposta automatica...Bell'aiuto! Ma dico, ci voleva tanto a rilasciare una patch avviabile da boot, magari tramite console di windows, in modo da ripristinare tutti i file eliminati indipendentemente dalla possibilità di avviare il sistema? In definitiva io ho risolto prelevando i dati da salvare dalla partizione di sistema e ripristinando un'immagine creata un paio di settimane fa. Insomma, l'errore è stato grave ma può succedere, ma se poi non danno neppure l'assistenza necessaria per rimediare all'errore allora...addio bitdefender!
Un update di BitDefender mette in crisi Windows a 64 bit - IlSoftware.it