2370 Letture

Update Services: il nuovo modo di aggiornare Windows

Microsoft ha rilasciato da pochi giorni la "Release Candidate" della nuova piattaforma, destinata alle imprese, che dovrebbe diventare il punto di riferimento per la ricerca, il download e l'applicazione di tutte le patch di sicurezza che vengono via a via messe a disposizione.
Il nuovo servizio si chiama Windows Server Update Services, è il figlio dei prodotti SUS (Software Update Services) e WUS (Windows Update Services) e verrà distribuito come software "stand alone" gratuito, eseguibile su sistemi Windows 2000 e successivi. Update Services si propone come obiettivo principale quello di offrire una procedura semplificata per la gestione e l'adozione delle varie patch rilasciate. Il programma supporterà inizialmente Windows 2000, Windows Server 2003, Windows XP, Office XP, Office 2003, SQL Server 2000, MSDE 2000 e Exchange 2003 ma è assai probabile che il numero dei software verrà in seguito ampliato.
Gli strumenti disponibili attualmente per il controllo delle patch mancanti (per esempio, Windows Update) continueranno ad esistere sebbene gli utenti verranno invitati a far uso della nuova piattaforma.
La beta del software già ora si appoggia a BITS 2.0 (protocollo di trasferimento che consente di ottimizzare - soprattutto in termini di occupazione in banda - la procedura di prelievo degli aggiornamenti), permette di indirizzare le patch su specifici sistemi o gruppi di computer, include la possibilità di verificare se gli aggiornamenti siano quelli corretti per ciascuna macchina.
Per maggiori informazioni, è possibile far riferimento al sito dedicato a Windows Update Services.

Update Services: il nuovo modo di aggiornare Windows - IlSoftware.it