5322 Letture

Velocizzare le pagine web su mobile con AMP HTML

Utilizzare connessioni 3G/4G permette di navigare velocemente sul web anche in mobilità. Quando si usa un dispositivo mobile non c'è infatti cosa più fastidiosa di dover attendere parecchi secondi prima di ricevere interamente la pagina web alla quale si è interessati.

Google vuol provare a contribuire alla risoluzione del problema con l'iniziativa Accelerated Mobile Pages (AMP). Il progetto, opensource, nasce con il preciso obiettivo di velocizzare la navigazione dai dispositivi mobili puntando su di un nuovo framework, AMP HTML, che però utilizza tutte tecnologie per il web già esistenti e diffuse.

AMP HTML può essere implementato (secondo Google anche con un ridotto sforzo) da qualunque editore web. Tan'è vero che 30 "grandi nomi" del publishing online hanno già deciso di essere subito della partita adeguando i rispettivi siti web. Twitter, Pinterest, WordPress.com, Chartbeat, Parse.ly, Adobe Analytics e LinkedIn sono ad esempio le prime aziende ad aver deciso di abbracciare il framework AMP HTML.


Il risultato dell'impiego del framework viene proposto da Google in un video dimostrativo.

In questo caso, i benefici di AMP HTML sono stati portati sulle SERP di Google ovvero sui risultati del motore di ricerca. Le pagine web di terzi proposte dalla società di Page e Brin in risposta all'interrogazione dell'utente, si aprono in maniera quasi istantanea sul dispositivo mobile ed il passaggio da una pagina all'altra è immediato, ancor più veloce rispetto allo scorrimento di una galleria fotografica.

Qualunque webmaster, però, potrà usare AMP HTML sui propri siti web e snellire nettamente il caricamento delle pagine.


Un bel passo avanti se si pensa che, stando ad una recente ricerca, le pagine web che su "mobile" si caricano lentamente (oltre i dieci secondi per la loro totalità), vengono abbandonate fino al 58% delle volte dai visitatori.

Velocizzare le pagine web su mobile con AMP HTML - IlSoftware.it