Sconti Amazon
mercoledì 9 dicembre 2020 di 6091 Letture
WiFi Direct e stampante: cos'è a cosa serve e come può essere causa di interferenze

WiFi Direct e stampante: cos'è a cosa serve e come può essere causa di interferenze

Cos'è WiFi Direct e a cosa può servire. Disattivarlo sulla stampante e sugli altri dispositivi quando inutilizzato per evitare possibili interferenze.

Un tempo chiamato WiFi peer-to-peer WiFi Direct è uno standard che permette a due o più dispositivi wireless di comunicare senza appoggiarsi a un router. Ne abbiamo più volte parlato in passato perché si tratta di uno standard voluto e approvato dalla Wi-Fi Alliance nel 2010.

Il supporto WiFi Direct è comune a tutte le stampanti e spesso si tratta di una funzionalità che viene attivata per impostazione predefinita nonostante siano pochi gli utenti a farne uso.

Tipicamente, infatti, la stampante dotata di modulo wireless viene collegata alla rete WiFi appoggiandosi al router: in questo modo tutti i dispositivi ad esso collegati in modalità senza fili o tramite cavo Ethernet potranno immediatamente farne uso.

Il WiFi Direct, invece, come abbiamo evidenziato in apertura consente a PC e dispositivi mobili di colloquiare direttamente con la stampante senza bisogno di alcun "intermediario" come il router.

WiFi Direct può essere usato anche in combinazione con Miracast (Miracast, cos'è e come funziona. Usare il TV come uno schermo wireless) per effettuare il mirroring dello schermo del dispositivo in uso su un altro device dotato di display. Le più recenti "incarnazioni" di WiFi Direct sono compatibili anche con i dispositivi equipaggiati con chip NFC.

In assenza di un router WiFi Direct può essere utilizzato per scambiare dati tra dispositivi ad alta velocità. Con riferimento a Windows 10 ne abbiamo parlato nell'articolo Come usare WiFi Direct in Windows 10.

Per trasferire i dati appoggiandosi a WiFi Direct è però necessaria un'app "ad hoc".

Per i dispositivi Android Google ha recentemente presentato Condivisione nelle vicinanze che provvede a selezionare il protocollo migliore per scambiare i dati con i dispositivi vicini: Bluetooth, Bluetooth Low Energy, WebRTC e appunto WiFi Direct (vedere Condivisione nelle vicinanze, per trasferire dati tra dispositivi Android). In alternativa si può usare un'app come Send Anywhere.

Verificare l'attivazione di WiFi Direct sulla stampante

Questa volta limitiamoci all'utilizzo di WiFi Direct sulla stampante. Per controllare se l'utilizzo dello standard sia o meno attivato basta accedere alle impostazioni della stampante (di solito attraverso lo schermo frontale o mediante interfaccia web).

Alcune stampanti più vecchie consentono l'utilizzo esclusivo di una connessione WiFi Direct oppure il collegamento al WiFi mentre altre danno modo di attivare il WiFi Direct quando necessario pur avendo stabilito una connessione al router wireless.

Per stabilire una connessione WiFi Direct dal dispositivo Android è sufficiente accedere alle impostazioni del sistema operativo, scegliere Reti, WiFi quindi WiFi Direct: nella schermata che apparirà si troveranno i riferimenti a tutti i dispositivi compatibili WiFi Direct, stampanti comprese. Le stampanti configurate per la connessione via WiFi Direct vengono generalmente indicate con il prefisso DIRECT.

Per avviare la stampa è comunque di solito necessario installare l'app Android messa a disposizione sul Play Store di Google dal produttore della stampante.

Per collegarsi alla stampante dai dispositivi Apple iOS bisognerà invece utilizzare l'applicazione AirPrint: in questa pagina è pubblicato l'elenco delle stampanti compatibili.

Interferenze e WiFi Direct

Se la funzionalità WiFi Direct è qualcosa che non si utilizza è bene procederne alla disattivazione sulla stampante: di solito basta portarsi nelle impostazioni della stampante e richiedere la disattivazione del WiFi Direct consentendo invece soltanto il collegamento al router tramite Wi Fi.

Mantenere il WiFi Direct attivo sulla stampante può interferire con il funzionamento di un router o di un access point WiFi? La risposta breve è sì anche se ciò dipende molto dai prodotti utilizzati, dalla loro configurazione e dal firmware usato sulla stampante.

Questa ricerca incentrata sullo studio dell'impatto derivante dalle attività espletate via WiFi Direct sul funzionamento dei tradizionali collegamenti wireless ha dimostrato che il degrado delle performance in termini di throughput e bit error rate (BER) può superare il 12%.

WiFi Direct e stampante: cos'è a cosa serve e come può essere causa di interferenze

Alcuni utenti, inoltre, con alcuni dispositivi dotati di WiFi Direct abilitato per default (ad esempio le moderne smart TV) lamentano improvvise disconnessioni degli stessi. Il problema è spesso dovuto ad altri dispositivi che tentano di connettersi provocando l'interruzione delle attività in corso.

Il consiglio è quello di portarsi nelle impostazioni del dispositivo e ove possibile disattivare WiFi Direct.


Buoni regalo Amazon
WiFi Direct e stampante: cos'è a cosa serve e come può essere causa di interferenze - IlSoftware.it