6786 Letture
Xiaomi: come cambiare ROM e passare da China a Global anche senza sblocco del bootloader

Xiaomi: come cambiare ROM e passare da China a Global anche senza sblocco del bootloader

Come fare per sostituire la ROM cinese presente sui dispositivi Xiaomi oppure quella non ufficiale talvolta installata dallo store online che commercializza lo smartphone?

Xiaomi sta timidamente cominciando a proporsi in Europa e nei mercati occidentali in generale: è recente l'apertura di due punti vendita fisici ad Atene e Madrid.
Nonostante l'azienda cinese non sia ancora molto presente nel vecchio continente, in terra europea e in Italia sono tantissimi i possessori di un dispositivo a marchio Xiaomi. A parte l'eccezione rappresentata dal nuovo Mi A1, dispositivo Android One che riceve gli aggiornamenti direttamente da Google e che è immediatamente utilizzabile fin dal primo avvio (Xiaomi Mi A1 o Mi 5X: differenze e a che cosa prestare attenzione), in tutti gli altri casi chi acquista uno smartphone Xiaomi deve essere pronto a cambiare ROM per poter usare una versione di Android il più simile possibile a quelle originali Google, in italiano, e con la possibilità di usare il Play Store e i servizi Google.

Come abbiamo spiegato nell'articolo Comprare Xiaomi: quale smartphone scegliere diversi sono i passaggi da effettuare per cambiare ROM su uno smartphone Xiaomi.


Spesso il dispositivo Xiaomi acquistato monta una ROM China (quindi in cinese/inglese) senza Google Play e i servizi Google. Il fine ultimo è quindi quello di sostituirla con una ROM Global aggiornata, possibilmente ufficiale.
In alternativa alle ROM Global ufficiali Xiaomi, suggeriamo di installare quelle di Xiaomi.eu, completamente sicure, sprovviste di applicazioni superflue (spesso in cinese), performanti e mantenute sempre aggiornate.

Come cambiare la ROM dei dispositivi Xiaomi e passare da China a Global

Uno strumento utilissimo per modificare la ROM installata su qualunque dispositivo Xiaomi, passare da China a Global o sostituire le ROM non ufficiali (dette "farlocche") che talvolta installano gli store online, si chiama XiaoMiTool.

Sviluppato da un programmatore italiano, XiaoMiTool permette di cambiare ROM sugli smartphone Xiaomi senza sblocco del bootloader e senza perdersi in lunghe e noiose procedure.

XiaoMiTool automatizza la procedura di modifica della ROM grazie a una procedura passo-passo effettuabile da qualunque sistema Windows a 64 bit.
Seguendo la procedura guidata, tutti possono:

- Installare ROM ufficiali Xiaomi (ad esempio Global Stable o Global Developer) passando da China a Global (o viceversa, se necessario).
- Installare le ROM Xiaomi.eu non ufficiali (sia Stable che Developer).
- Installare qualunque ROM caricabile sul dispositivo via TWRP (si pensi a LineageOS, Resurrection Remix e così via); vedere Aggiornamento Android, come effettuarlo quando sembra impossibile.
- Installare qualunque custom recovery per dispositivi Android (come TWRP).
- Sbloccare (previa richiesta di autorizzazione a Xiaomi) e bloccare il bootloader.

Il bello di XiaoMiTool è che il programma stabilisce automaticamente l'approccio giusto da usare per installare la ROM. Durante la fase diagnostica che viene svolta all'avvio dell'applicazione, dopo la connessione dello smartphone Xiaomi via cavo USB, XiaoMiTool è capace di verificare se l'installazione della ROM debba essere effettuata via flashing Fastboot, mediante l'utilizzo del flashing via EDL (Emergency mode), con il flashing via recovery stock o TWRP oppure, ancora, mediante sblocco del bootloader (utilizzo dello strumento Mi Unlock).

Come "ciliegina sulla torta", XiaoMiTool non chiede neppure all'utente di cercare e scaricare manualmente la ROM più adatta da utilizzare sul dispositivo mobile: il programma è infatti in grado di individuare e proporre automaticamente le ROM aggiornate da caricare sul device Xiaomi.
In particolare, XiaoMiTool può recuperare le ROM ufficiali Fastboot, le ROM ufficiali Recovery, le ROM Xiaomi.eu, recovery TWRP ufficiali o modificate.

Per usare XiaoMiTool e cambiare la ROM presente nel dispositivo Xiaomi, è necessario procedere come segue:

1) Disattivare temporaneamente il software antivirus installato sul sistema.
2) Attivare le opzioni sviluppatore toccando per 7 volte consecutive la voce Versione MIUI nella sezione Info sul telefono o About phone di Android.
3) Collegare il dispositivo Xiaomi al PC mediante cavo USB.
4) Installare e avviare il programma XiaoMiTool da questa pagina prelevandone sempre l'ultima versione.
5) Accedere alla sezione Opzioni sviluppatore/Developer options delle impostazioni di Android e attivare Debug USB/USB Debug.

Xiaomi: come cambiare ROM e passare da China a Global anche senza sblocco del bootloader

6) Dall'area delle notifiche di Android scegliere Collegato in modalità ricarica quindi selezionare Transfer files (MTP) o Trasferimento file (MTP).

Xiaomi: come cambiare ROM e passare da China a Global anche senza sblocco del bootloader

7) In caso di errore (autorizzazione per il debug USB non assegnata), assicurarsi di premere su OK alla comparsa del messaggio Consentire debug USB sullo smartphone quindi sul pulsante Aggiorna di XiaoMiTool.

Xiaomi: come cambiare ROM e passare da China a Global anche senza sblocco del bootloader

8) Cliccando su , si acconsentirà alla cancellazione di tutti i dati memorizzati sul dispositivo Xiaomi.
XiaoMiTool verificherà lo stato dello smartphone e le operazioni da eseguire per cambiare ROM e installare quella richiesta dall'utente. Il dispositivo mobile verrà riavviato più volte quindi il programma proporrà una lista delle ROM installabili.


Xiaomi: come cambiare ROM e passare da China a Global anche senza sblocco del bootloader

9) Al termine della procedura (basta seguire le indicazioni passo-passo e non ci si troverà mai in difficoltà), lo smartphone Xiaomi eseguirà la ROM caricata da XiaoMiTool in sostituzione di quella originariamente presente.

10) Dopo aver installato una ROM Android con Google Play e servizi Google, il nostro consiglio - soprattutto nel caso delle ROM Global ufficiali Xiaomi - è quello di controllare la lista completa delle app installate e rimuovere manualmente tutte quelle cinesi eventualmente presenti. Per il resto, l'intero sistema risulterà tradotto in italiano e si potranno da subito impostare i propri account utente Google.


Xiaomi: come cambiare ROM e passare da China a Global anche senza sblocco del bootloader - IlSoftware.it