Windows 11 supporta USB4 2.0: trasferimenti dati fino a 80 Gbps

Windows 11 abbraccia USB4 2.0 e permette trasferimenti dati fulminei, fino a 80 Gbps. Microsoft rivela che il supporto, almeno nella fase iniziale, sarà limitato a un numero ridotto di dispositivi, per poi essere successivamente esteso.

A distanza di oltre due anni dal lancio della versione finale, Windows 11 continua a integrare nuove funzionalità, periodicamente proposte agli utenti finali sotto forma di pacchetti Moments. Aggiornare Windows 11 è possibile in vari modi e i nuovi pacchetti distribuiti attraverso Windows Update e mediante gli altri canali Microsoft si presentano in varie forme: aggiornamenti qualitativi mensili, Moments trimestrali e feature update a cadenza annuale.

Il programma Windows Insider di Microsoft resta tuttavia uno strumento utile per capire come si sta muovendo l’azienda di Redmond e avere un’anteprima delle nuove funzionalità che saranno successivamente integrate nelle versioni stabili di Windows 11.

Supporto USB4 2.0 in Windows 11: porta la velocità dei trasferimenti dati fino a 80 Gbps

A gennaio 2024, Microsoft ha confermato di essere al lavoro sull’integrazione del supporto per USB4 2.0 in Windows 11. USB Promoter Group ha pubblicato le specifiche finali di USB4 2.0 a ottobre 2022: si tratta di una nuova versione dello standard USB che apre le porte a trasferimenti dati ancora più veloci.

Ricorrendo alla codifica del segnale PAM3, con USB4 2.0 sono possibili connessioni bidirezionali a 80 Gbps su cavi USB-C attivi. Inoltre, si possono attivare schemi di trasferimento dati che prevedano, ad esempio, 120 Gbps di banda in una direzione e 40 Gbps nell’altra.

USB4 integra il sistema Intelligent Power Delivery, consentendo a un cavo compatibile di erogare la potenza necessaria al dispositivo connesso: fino a 240W (5A) in entrambe le direzioni.

Lo standard risulta inoltre retrocompatibile con le precedenti versioni di USB e offre maggiore flessibilità rispetto ai predecessori, consentendo il supporto di una vasta gamma di dispositivi e applicazioni. In un altro articolo abbiamo visto le differenze tra porte e cavi USB.

Amanda Langowski e Brandon LeBlanc (Microsoft) spiegano che Windows 11 supporterà inizialmente USB4 2.0 in un numero limitato di dispositivi basati sui processori Intel Core HX di 14esima generazione, come ad esempio il sistema Razer Blade 18.

Microsoft sottolinea che è la prima volta in assoluto che Windows supporta uno standard in grado di trasferire dati a 80 Gbps ed osserva che USB4 2.0 è un fattore abilitante per la prossima generazione di dispositivi ad alte prestazioni: display, storage, device per la connettività.

USB4 2.0 pone lo standard in linea con Thunderbolt 5: atteso per quest’anno, consente anch’esso di muovere i dati al “ritmo” di 80 Gbps con la possibilità di fornire alimentazione fino a 240W.

Credit immagine in apertura: iStock.com – Matthieu Tuffet

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti