18850 Letture
Google Foto, app per gestire i propri archivi e crearne il backup

Google Foto, app per gestire i propri archivi e crearne il backup

L'app Google Foto è disponibile sia sui dispositivi mobili che accessibile da web: ecco tutte le principali funzionalità per gestire le proprie foto e crearne una copia di backup.

Una delle applicazioni Google che hanno riscosso e continuano a riscuotere più successo in assoluto è sicuramente Foto.
Google Foto è molto più di un semplice visualizzatore delle foto oppure di un sostituto per l'app Galleria del proprio dispositivo mobile: è un'applicazione estremamente versatile, efficace ed efficiente (oltre che molto semplice da utilizzare) che racchiude una serie di funzionalità davvero evolute.

Google Foto piace molto perché consente di accantonare il classico concetto di "galleria fotografica": le immagini sono ricercabili sulla base del momento in cui sono state scattate. L'ordine cronologico diventa quindi secondario: è molto più importante trovare le foto d'interesse sulla base delle persone che partecipavano a un evento o al momento/luogo in cui esse sono state acquisite.
Google Foto poggerà sempre più su intelligenza artificiale e machine learning: già oggi digitando il nome di un oggetto nella casella di ricerca dell'applicazione oppure il nome di un luogo, l'applicazione selezionerà automaticamente le foto che contengono gli elementi richiesti.

In questo articolo ci proponiamo di riassumere tutte le caratteristiche principali di Google Foto.


Attivare il riconoscimento facciale in Google Foto

Nella casella di ricerca di Google Foto è possibile indicare non soltanto i nomi di luoghi e di oggetti ma anche quelli di persone. L'app integra anche un sistema per il riconoscimento facciale atttivabile seguendo le indicazioni riportate nell'articolo Riconoscimento facciale in Google Foto, come si attiva.

Google Foto può creare un backup sul cloud e sincronizzare la galleria fotografica tra più dispositivi

Google Foto si appoggia all'account utente Google per la memorizzazione di foto e immagini. Di base l'utente ha 15 GB di spazio per salvare gratis, sul cloud, una copia di backup delle foto scattate con il proprio dispositivo mobile.

Selezionando Alta qualità in corrispondenza della voce Dimensioni caricamento nelle impostazioni di Google Foto (sezione Backup e sincronizzazione), si potranno memorizzare automaticamente sui server Google un numero illimitato di foto (che però saranno ridimensionate e non caricate nella loro qualità di scatto originale).

Google Foto, app per gestire i propri archivi e crearne il backup

Configurando lo stesso account utente Google su più dispositivi, l'archivio fotografico sarà immediatamente accessibile - grazie alla sincronizzazione - su tutti i device. Inoltre, tutte le foto scattate su un dispositivo saranno disponibili anche sugli altri.
Niente paura, poi. I dispositivi sui quali è configurato il medesimo account Google scaricheranno soltanto le "miniature" delle foto conservate in archivio; il download, per risparmiare spazio prezioso, avverrà solamente allorquando venisse richiesta la visualizzazione di una foto o di un video ben precisi.

Dal momento che a Google Foto è possibile richiedere non soltanto di creare un backup dell'intera galleria fotografica del dispositivo mobile ma anche di singole cartelle contenute nello stesso device, è possibile anche creare una copia delle foto scambiate ad esempio su WhatsApp ed effettuarne comodamente il download da web: Copiare immagini e video da WhatsApp su PC.

Impostare più account utente su Google Foto

Google Foto supporta la configurazione e l'utilizzo di più account utente: basta accedere al menu principale dell'app quindi scegliere Aggiungi account.
Così facendo, si potrà passare da una galleria fotografica all'altra e, addirittura, estendere lo spazio a disposizione sui server di Google.

Google Foto, app per gestire i propri archivi e crearne il backup

Scegliendo l'uno o l'altro account si potrà accedere a ciascuna galleria fotografica tenendo però presente che le foto fisicamente memorizzate nel dispositivo locale saranno in ogni caso mostrate.

Accedere a Google Foto da browser web, modificare e ottimizzare le immagini

Effettuando il login al proprio account utente Google da un sistema desktop o notebook sarà possibile accedere alla galleria fotografica di Google Foto anche da browser.
La comodità è che così facendo si potranno visualizzare ed eventualmente scaricare, in maniera molto comoda, tutte le foto scattate con i vari dispositivi mobili.

Google Foto in versione web integra anche una serie di funzionalità per migliorare le foto: ne abbiamo parlato nell'articolo Visualizzatore foto: come sceglierlo e configurarlo in Windows al paragrafo Google Foto.
Il bello di Google Foto in versione web è che esso memorizza la versione originale di ciascuna foto: non si rischierà mai, quindi, di perdere l'immagine scattata con il proprio dispositivo mobile in seguito a modifiche maldestre.

Per accedere a Google Foto da browser, basta portarsi a questo indirizzo.
Per modificare una foto, basta cliccarvi sopra quindi selezionare il pulsante Modifica in alto a destra.
Google Foto per il web consente di applicare filtri cromatici oltre a una serie di modifiche di base (luminosità, colore, pop), agire sulle proporzioni dell'immagine, applicare ritagli e rotazioni (così anche da aggiustare, ove necessario, la linea dell'orizzonte).
A tal proposito, suggeriamo anche la lettura dell'articolo Migliori programmi per modificare foto, paragrafo Google Foto.

Google Foto integra anche uno strumento per stabilizzare i video così da eliminare quel ben noto "effetto mosso" introdotto tenendo in mano lo smartphone: Stabilizzare video e rimuovere il tremolio con l'app Google Foto.
Si tratta di una funzionalità ereditata dall'editor di YouTube, appena "pensionato" da Google: YouTube Video Editor da settembre non esisterà più.


Liberare spazio sul dispositivo mobile con Google Foto

Dopo aver attivato il backup automatico delle foto sui server Google, si potrà recuperare tanto spazio sul dispositivo locale.

Si può infatti utilizzare con fiducia la funzionalità Libera spazio presente nel menu principale di Google Foto: l'app sa infatti riconoscere quali foto sono già state precedentemente oggetto di backup sul cloud.
Toccando Rimuovi, si potranno così cancellare le copie locali delle stesse foto e degli stessi video recuperando un buon quantitativo di spazio.

Google Foto, app per gestire i propri archivi e crearne il backup

Condividere alcune immagini o interi album con persone specifiche usando Google Foto

Le Raccolte condivise permettono di condividere certe foto o interi album fotografici con familiari, amici o persone fidate.

Come abbiamo spiegato nell'articolo Condividere le immagini di Google Foto con altri utenti, per procedere basta selezionare Raccolta condivisa e stabilire quali foto si desiderano mettere a fattor comune.

Al momento si può scegliere se condividere tutte le foto, le foto che ritraggono persone specifiche e se mostrare a terzi solo le foto scattate a partire dalla giornata odierna.

Ancora più comodo è condividere album Google Foto dall'applicazione web: per procedere basta avviare il browser da un sistema desktop/notebook, effettuare il login quindi seguire le indicazioni riportate nell'articolo Come condividere album Google Foto.

La funzionalità Archivio dell'app per dispositivi mobili, sempre dal menu principale di Google Foto, consente di escludere la visualizzazione di alcune immagini: Google Foto propone la funzione archivio: tutte le caratteristiche dell'app.


Da Google Foto per il web, cliccando sul segno di spunta in corrispondenza di più foto o di più giorni del calendario quindi premendo il tasto in alto a destra raffigurante tre puntini in colonna e infine Scarica (o, semplicemente, usando la combinazione di tasti MAIUSC+D), si potranno scaricare in locale tutte le immagini selezionate.

In alternativa per scaricare in locale tutta la galleria fotografica di Google Foto, basta portarsi su Google Takeout in questa pagina, cliccare su Deseleziona tutto quindi spuntare unicamente la voce Google Foto e, infine, fare clic su Avanti.

Google Foto, app per gestire i propri archivi e crearne il backup

Backup su Google Foto da PC

Il client Google Foto per sistemi desktop e notebook è ormai andato in pensione, sostituito dal nuovo Backup and Sync.

Scaricabile da questa pagina, Backup and Sync (Backup e sincronizzazione, in italiano) consente di creare una copia di backup di qualunque file salvato sui propri PC, quindi non soltanto di foto.

Google Backup and Sync è capace di riconoscere automaticamente le foto conservate su PC e ne propone l'upload sui server Google, nell'ambito del proprio account utente.
Una volta completata la procedura di backup, le foto risulteranno sincronizzate e accessibili anche dai device mobili ove è configurato il medesimo account utente.

Tutti i dettagli sul funzionamento di Backup and Sync nel nostro articolo Backup online con il nuovo software di Google.


- Per approfondire, suggeriamo la lettura dell'articolo Google Foto, le funzionalità che potreste non conoscere.
Oltre a focalizzarci sul funzionamento del backup automatico di Google Foto, presentiamo anche il supporto diretto per la visualizzazione delle foto e la riproduzione dei video su TV con chiavetta Google Chromecast collegata.


Google Foto, app per gestire i propri archivi e crearne il backup - IlSoftware.it