16872 Letture
Ripristinare e disinstallare driver in Windows

Ripristinare e disinstallare driver in Windows

Come disinstallare driver in Windows, anche nelle situazioni più complesse. Gli strumenti offerti di default dal sistema operativo e le metodologie più avanzate.

Windows 10 è sicuramente più abile rispetto alle precedenti versioni del sistema operativo per ciò che riguarda il rilevamento e la configurazione automatica dei dispositivi hardware installati. Per verificare che tutto funzioni correttamente, basta premere - come in qualunque altra versione di Windows - la combinazione di tasti Windows+R quindi scrivere devmgmt.msc e premere Invio.
Nella finestra Gestione dispositivi, si troverà l'elenco completo dell'hardware in uso con l'indicazione (verificare la presenza di apposite icone) degli elementi non riconosciuti, disattivati oppure che creano problemi.

Ripristinare e disinstallare driver in Windows

Nell'esempio tutti i componenti hardware sono correttamente riconosciuti da parte di Windows: soltanto ExpressVPN Tap Adapter mostra l'icona che viene visualizzata nel caso di dispositivi disattivati. L'icona sparisce quando si attiva il servizio VPN eseguendo il programma ExpressVPN.

Come regola generale, anche nella versione più recente di Windows 10, sarebbe opportuno creare un punto di ripristino ogni volta che si installa un nuovo driver o si applica una modifica importante alla configurazione del sistema operativo. La funzionalità per la creazione dei punti di ripristino non è scomparsa e anzi è attivabile senza problemi anche in Windows 10: Ripristino configurazione di sistema esiste ancora: come funziona.


Windows installa sempre driver certificati e attinge alle versioni conservate sui server Microsoft. In molte occasioni però può essere consigliabile aggiornare tali driver installando quelli distribuiti dal produttore dell'hardware e disponibili sul sito ufficiale. Un esempio: Aggiornare driver scheda video: come migliorare le prestazioni e FreeSync a braccetto con G-SYNC: NVidia presenta la modalità compatibile.

Fortunatamente le varie versioni di Windows 10 dispongono di una funzionalità chiamata Ripristina driver e accessibile semplicemente cliccando due volte sul nome del componente hardware nella finestra Gestione dispositivi, accedendo alla scheda Driver quindi cliccando su Ripristina driver.

La procedura è accessibile anche dalla modalità provvisoria nelle situazioni in cui Windows non riuscisse più ad avviarsi: Modalità provvisoria Windows 10: come accedervi.

Disinstallare driver Windows dalla console di ripristino

Se ci si trovasse nella condizione più disperata ovvero nell'impossibilità di riavviare Windows dopo l'installazione di un nuovo driver, sappiate che nulla è perduto.
È infatti possibile collegare al sistema il supporto d'installazione di Windows, generato per esempio ricorrendo allo strumento Microsoft Media Creation Tool: vedere Scaricare Windows 10 ISO: ecco come procedere e Installare Windows 10 da USB, tutti i modi per procedere; fermarsi prima del paragrafo Installare Windows 10 da USB generando un supporto d'avvio a partire da qualunque file ISO.
Alla comparsa della schermata per la scelta della lingua e del layout di tastiera, basta premere la combinazione di tasti MAIUSC+F10.

Ripristinare e disinstallare driver in Windows

In alternativa, dopo due riavvii di Windows falliti, basta selezionare Risoluzione dei problemi quindi Prompt dei comandi.

Al prompt dei comandi digitare quanto segue:

diskpart
list vol
exit


Individuare la lettera di unità verosimilmente corrispondente a quella in cui è installato Windows.

Ripristinare e disinstallare driver in Windows

Per accertarsi di aver scelto la lettera di unità corretta, digitare:
dir D:\Windows

Se si ottiene come risposta il contenuto della cartella in cui è installato il sistema operativo (noi abbiamo indicato D: come lettera identificativa di unità), allora è tutto pronto per lanciare il comando successivo.

Al prompt dei comandi si può a questo punto digitare:
md D:\temp
dism /image:D:\ /get-drivers /format:table /scratchdir:D:\temp > D:\temp\drivers.txt && notepad D:\temp\drivers.txt


Ripristinare e disinstallare driver in Windows

Non importa se il primo comando dovesse restituire l'errore Sottodirectory o file già esistente. L'importante è sostituire eventualmente tutte le occorrenze di D: con la lettera identificativa di unità ove è installato Windows.

Dopo alcuni secondi o minuti di attesa si aprirà il Blocco Note di Windows con la lista dei driver di terze parti installati sul sistema in uso.
Annotando quanto figura (nome del file) nella colonna Nome pubblicato, è possibile impartire il seguente comando così da verificare l'identità del driver corrispondente:

dism /image:D:\ /get-driverInfo /driver:oem1.inf

Al posto di oem1.inf è necessario indicare il nome del file rilevato nella colonna Nome pubblicato.


Per disinstallare il driver che crea problemi, basterà infine usare il comando che segue:

dism /image:D:\ /remove-driver /driver:oem1.inf

Per riavviare Windows, basterà digitare D:\windows\system32\shutdown /r /t 0 oppure premere ripetutamente la "X" delle varie finestre aperte.

Nell'articolo Disinstallare aggiornamenti Windows se il sistema non si avvia più abbiamo presentato una procedura molto simile per rimuovere aggiornamenti problematici che non permettessero l'avvio del sistema operativo. Come riconoscere i responsabili? Il consiglio è ovviamente quello di rimuovere quelli installati di recente o la cui installazione sia ancora "nel limbo" perché non completamente ultimata.

Suggeriamo anche la lettura dell'approfondimento Driver stampante non funziona: come disinstallarlo completamente in cui abbiamo spiegato come rimuovere i driver delle stampante che non ne vogliono sapere di essere eliminati coi sistemi abituali.

Ripristinare e disinstallare driver in Windows